Amore

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

L'Amore o carità è il principale attributo di Dio. L'Apostolo ed evangelista Giovanni dice testualmente che "Dio è Amore" (1Gv 4,16). L'Amore di Dio è, in particolare, Amore Misericordioso.

Nella Bibbia

Ogni gesto di Dio (la creazione, la redenzione, la provvidenza verso le sue creature), è frutto dell'amore. San Paolo nella Lettera agli Efesini afferma che Dio "per il grande amore, con il quale ci ha amati, ci ha fatto rivivere in Cristo" (2,4-5) . L'evento centrale del Cristianesimo, cioè la morte e resurrezione di Gesù, è la rivelazione principale dell'amore di Dio.

Paolo esprime nell'Inno alla Carità le profondità dell'amore cristiano:

« L'amore è paziente, è benevolo; l'amore non invidia; l'amore non si vanta, non si gonfia, non si comporta in modo sconveniente, non cerca il proprio interesse, non s'inasprisce, non addebita il male, non gode dell'ingiustizia, ma gioisce con la verità; soffre ogni cosa, crede ogni cosa, spera ogni cosa, sopporta ogni cosa. L'amore non verrà mai meno. »

L'amore per Dio e quello per il prossimo sono due degli aspetti più importanti nella vita, quelli che le danno senso (i due comandamenti che riassumono gli altri) e dai quali deriva ogni altra norma morale (Mc 12,28-34).

L'amore a Dio implica ovviamente l'obbedienza alla Sua volontà, che porta la pace e l'amicizia con Dio e con gli uomini, e questa obbedienza verso Dio coincide inoltre con il vero bene dell'Uomo, sia come singolo, sia come comunità, costituendo la base dell'adesione al messaggio evangelico.

L'amore degli uomini per le altre creature (e per Dio stesso) deriva direttamente da quello di Dio e da esso deriva inoltre l'amore per tutto il creato.

I credenti amano il prossimo in Dio e Dio nel prossimo. In ogni essere umano c'è la presenza viva di Dio (in quanto creato a Sua immagine) che spinge chi Lo ama ad amare inevitabilmente ogni uomo. Nella pericope del Giudizio Universale (Mt 25,31-46), Gesù, il Figlio di Dio fatto uomo, afferma che tutto ciò che è stato fatto o che non è stato fatto ad un fratello più "piccolo" (cioè ad un essere umano) è stato o non è stato fatto a lui.

Gesù afferma anche che l'amore del prossimo deve giungere ad essere universale, senza discriminazioni tra persone buone e cattive (Mt 5,38-48, Lc 6,27-35), pur nella difficoltà che ciò può richiedere (Mt 10,16-18).

L'amore è anche il significato più profondo di uno dei sette sacramenti: il Matrimonio; a tal proposito Gesù, commentando i testi della Genesi relativi all'unione fra un uomo e una donna, disse: "Quello dunque che Dio ha unito, l'uomo non separi" (Mt 19,3-12), riferendosi all'adulterio e al divorzio, che costituiscono un ripudio dell'amore e della persona amata (Mt 5,27-28; 5,31-32).

L'amore cristiano si manifesta intensamente nel perdono dei torti e dei peccati, e per questo si parla in particolare di Amore Misericordioso: Dio dona gratuitamente il perdono dei peccati all'uomo che vuole pentirsi dei propri errori e con Lui si riconcilia; l'uomo, a sua volta, perdona di cuore i propri fratelli (gli altri uomini) ogni volta che subisce un torto, qualunque sia la sua gravità o la sua frequenza, facendo ricorso alla preghiera per ricevere da Dio l'aiuto, gratuito, della capacità di perdonare torti anche apparentemente imperdonabili (Mt 6,14-15; 18,21-35).

Esemplare è infine la Parabola del buon samaritano (Mt 5,44; Lc 10,29-40).

Nella tradizione della Chiesa

Agostino ha riassunto ciò nell'espressione "Ama Dio e fa' ciò che vuoi".

Per Tommaso d'Aquino l'amore è dono, gratuità e fedeltà.

Nel Magistero

Papa Benedetto XVI, nella sua prima enciclica, Deus caritas est, interamente dedicata all'amore cristiano, afferma che l'amore cristiano è unione di eros e agape, ed è diretto verso Dio e verso i fratelli. Eros senza agape sarebbe puro istinto sessuale, agape senza eros toglierebbe alla carità quella spinta impulsiva di carità verso gli altri.

Bibliografia
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.