Diocesi di Angers

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Angers)

Diocesi di Angers
Dioecesis Andegavensis
Chiesa latina

Cathedrale saint maurice angers dessous.jpg
vescovo Emmanuel Delmas
Sede Angers

sede vacante
Angers

Suffraganea dell'arcidiocesi di Rennes
Regione ecclesiastica Ouest
Maine-et-Loire-Position.png
Mappa della diocesi
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Nazione bandiera Francia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Vescovi emeriti:

Jean Pierre Marie Orchampt,
Jean-Louis Bruguès, O.P.
Parrocchie 85
Sacerdoti

338 di cui 289 secolari e 49 regolari
1.674 battezzati per sacerdote

104 religiosi 1.268 religiose 37 diaconi
783.000 abitanti in 7.218 km²
566.000 battezzati (72,3%% del totale)
Eretta prima del 372
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
8 Place Monseigneur Rumeau, B.P. 246, 49002 Angers CEDEX 01, France
tel. 2.41.88.07.00 fax. 2.41.25.29.08

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2012 Scheda
Chiesa cattolica in Francia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

La diocesi di Angers (in latino: Dioecesis Andegavensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Rennes appartenente alla regione ecclesiastica Ouest. Nel 20012 contava 566.000 battezzati su 783.000 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Emmanuel Delmas.

Territorio

La diocesi comprende il dipartimento francese del Maine e Loira.

Sede vescovile è la città di Angers, dove si trova la cattedrale di San Maurizio.

Il territorio è suddiviso in 85 parrocchie.

Storia

La diocesi fu eretta prima del 372, anno in cui il vescovo Difensore partecipò all'elezione dell'arcivescovo di Tours. Originariamente era suffraganea della stessa arcidiocesi di Tours.

Nel 470 è per la prima volta menzionata la cattedrale.

Durante il Medioevo Angers era un'importante città monastica, con sei monasteri: Sant'Albino, San Sergio, San Giuliano, San Nicola, Ognissanti e Ronceray. I primi monasteri furono fondati nel VI secolo.

Nel 1229 Papa Callisto II visitò la diocesi.

Nel 1244 fu fondata l'università con le facoltà di diritto civile e canonico, a cui nel 1432 furono aggiunte le facoltà di teologia, medicina e arte.

Il 29 novembre 1801, in seguito al Concordato la diocesi si ampliò, incorporando alcune parrocchie che erano appartenute alla diocesi di Nantes. Cedette invece una porzione del suo territorio alla diocesi di Le Mans.

Il 30 giugno 1855 ha ceduto un'altra porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Laval.

Nel 1998 la suddivisione pastorale della diocesi è stata riorganizzata, accorpando le parrocchie storiche in 85 nuove parrocchie.

Il 16 dicembre 2002 la diocesi è entrata a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Rennes.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

Bibliografia
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.