Antonio de Montesinos

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Antonio Montesino, O.P.
Presbitero
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Fray Antonio Montesino.jpg

{{{didascalia}}}
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte circa 65 anni
Nascita Spagna
1475 ca.
Morte Venezuela
27 giugno 1540
Sepoltura
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa convento di Santo Stefano, Salamanca, 1° luglio 1502
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Appartenenza
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Arcivescovo dal {{{elevato}}}
Patriarca dal {{{patriarca}}}
Arcieparca dal {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
Antonio Montesino, o Antonio de Montesinos (Spagna, 1475 ca.; † Venezuela, 27 giugno 1540), è stato un presbitero e missionario spagnolo dell'ordine domenicano. Fu il primo a denunciare pubblicamente lo sfruttamento degli Indios nell'America Latina dei Conquistadores (21 dicembre 1511), basandosi sulla dottrina del diritto naturale di Tommaso d'Aquino..

Biografia

La gioventù

Possediamo poche informazioni sulla vita di Montesinos prima del suo sermone del 1511. Nel 1502, abbracciò l'ordine domenicano nel convento di Santo Stefano di Salamanca. Tra il 1507 e il 1508, studiò, come Pietro di Cordova, a Valladolid. Qui cominciò a parlare con lo stesso Pietro e con Domenico di Mendoza di una possibile missione nelle Indie. Nel 1509, ormai sacerdote, venne assegnato al convento di San Tommaso, ad Avila.

L'arrivo in terra di missione

Nel 1510, raggiunse l'isola di Hispaniola, con altri tre frati domenicani: Pietro di Cordova, Bernardo di Santo domingo e Domenico di Villamayor (cooperatore).

Ben presto, i frati cominciarono le denunce private alle autorità, in difesa dei diritti degli Indios.

La predica

Visti gli scarsi risultati degli ammonimenti, la comunità, che nel frattempo era salita a quindici membri, decise, dopo un periodo di digiuno, veglie e preghiere, di preparare un sermone: Pietro di Cordova incaricò Montesinos di predicarlo, a nome di tutti.

Così, la quarta domenica di avvento dell'anno 1511, 21 dicembre, la voce di questi "profeti", come sono stati definiti, si levò, per bocca di Montesinos, a denunciare la sofferenza di tanti innocenti: con che diritto e che giustizia tenete questi indiani in servitù tanto crudele e orribile? Non sono forse uomini?. Fu un momento importante nella storia dei diritti umani.

La domenica successiva, il 28 dicembre, sempre con l'accordo della comunità, Montesinos riprese il discorso e minacciò la non assoluzione per chi conculca il diritto naturale.

Le reazioni furono pesanti: i frati vennero denunciati come sovversivi e pericolosi ribelli. Antonio Montesinos e Pietro di Cordova dovettero recarsi in Spagna per difendersi.

Tuttavia, i rislutati furono buoni: in Spagna le coscienze furono toccate dalle denunce dei frati, così vennero emanate le Leggi di Burgos (1512) e le Leggi di Valladolid (1513) per ridefinire la condizione degli Indios.

Proprio per l'impegno dell'ordine in favore dei diritti naturali degli Indios, nel 1515 entrò nell'ordine domenicano Bartolomeo de Las Casas.

Gli anni successivi

Dopo ulteriori viaggi missionari, Montesinos, sempre impegnato nella difesa degli Indios, muore in Venezuela, nel 1540, per cause sconosciute.

Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.