Basilica di Sant'Antonio da Padova a Via Merulana (Roma)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Basilica di Sant'Antonio da Padova all'Esquilino)

1leftarrow.png Voce principale: Chiese di Roma.

Basilica di Sant'Antonio da Padova a Via Merulana
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO
Esquilino - S.Antonio da Padova Facciata.jpg
Roma, Basilica di Sant'Antonio da Padova a Via Merulana
Stato bandiera Italia
Regione bandiera Lazio


Regione ecclesiastica Lazio

Provincia Roma
Comune Stemma Roma
Località
Diocesi Roma
=Vicariatus Urbis
Religione Cattolica
Indirizzo Via Merulana, 124 - 00185 Roma
Telefono + 39 06 703739
Fax
Posta elettronica [mailto: ]
Sito web [http:// Sito ufficiale]
Sito web 2
Proprietà
Oggetto tipo Chiesa
Oggetto qualificazione basilicale
Dedicazione Sant'Antonio di Padova
Vescovo
Sigla Ordine qualificante O.F.M.
Sigla Ordine reggente O.F.M.
Fondatore
Data fondazione
Architetto

Luca Carimini

Stile architettonico
Inizio della costruzione 1884
Completamento 1888
Distruzione
Soppressione
Ripristino {{{Ripristino}}}
Scomparsa {{{Scomparsa}}}
Data di consacrazione 18 dicembre 1888
Consacrato da {{{ConsacratoDa}}}
Data di inaugurazione {{{AnnoInaugur}}}
Inaugurato da {{{InauguratoDa}}}
Strutture preesistenti
Pianta
Tecnica costruttiva
Materiali
Data della scoperta {{{Data scoperta}}}
Nome scopritore {{{Nome scopritore}}}
Datazione scavi {{{Datazione scavi}}}
Scavi condotti da {{{Scavi condotti da}}}
Altezza Massima
Larghezza Massima
Lunghezza Massima {{{LunghezzaMassima}}}
Profondità Massima
Diametro Massimo {{{DiametroMassimo}}}
Altezza Navata
Larghezza Navata
Altitudine {{{Altitudine}}}
Iscrizioni
Marcatura
Utilizzazione
Note
Coordinate geografiche
41°53′20″N 12°30′14″E / 41.8888, 12.5039 bandiera Italia
Patrimonio UNESCO.png Patrimonio dell'umanità
{{{nome}}}
{{{nomeInglese}}}
[[Immagine:{{{immagine}}}|240px]]
Tipologia {{{tipologia}}}
Criterio {{{criterio}}}
Pericolo Bene non in pericolo
Anno [[{{{anno}}}]]
Scheda UNESCO
[[Immagine:{{{linkMappa}}}|300px]]
[[:Categoria:Patrimoni dell'umanità in {{{stato}}}|Patrimoni dell'umanità in {{{stato}}}]]

La Basilica di Sant'Antonio da Padova a Via Merulana è una chiesa di Roma, situata nel rione Esquilino.

La basilica attualmente è luogo sussidiario di culto della Parrocchia dei Santi Marcellino e Pietro al Laterano. Inoltre, è sede del titolo cardinalizio di Sant'Antonio da Padova a Via Merulana: l’attuale titolare è il cardinale Cláudio Hummes.

Storia

La chiesa è opera di Luca Carimini, che la edificò tra il 1884 e il 1888, per l’Ordine dei Frati Minori, che qui trovarono la loro nuova sede dopo che erano stati espropriati del loro convento all’Ara Coeli per la costruzione del Vittoriano (o Altare della Patria).

Il 21 luglio 1931 papa Pio XI l'ha elevata alla dignità di Basilica minore.[1]

Descrizione

Così l'Armellini, tre anni dopo l’apertura della chiesa, descrive l’edificio:

« È una grandiosa chiesa eretta modernamente sulla via Merulana a sinistra della medesima, ed annessa ad un convento monumentale eretto per il collegio internazionale dei Minori Osservanti. Tranne la grandiosità e la facciata, l’interno della chiesa non è certamente il capolavoro del Carimini che architettò ambedue gli edifizî, cioè la chiesa e il grandissimo convento annesso. È dedicata a sant'Antonio da Padova: la decorazione interna non è stata ancora compiuta, ma vi sta ponendo mano un valente artista dell’Ordine, il padre Bonaventura Lofredo.

La basilica venne consacrata il 18 dicembre 1888 da nove vescovi. Sotto la chiesa principale ve ne ha un'altra non ancora compiuta. »

Una doppia scalinata conduce ad un maestoso portico dove è collocata:

  • la Statua di Sant’Antonio da Padova con Gesù Bambino.

L’interno si presenta a tre navate, divise fra loro da colonne di granito rosa, con cappelle laterali e un matroneo.

Negli edifici annessi ha sede la Pontificia Università Antonianum.

Note
  1. Basiliche minori in Italia
Bibliografia
  • Mariano Armellini, Le chiese di Roma dal secolo IV al XIX, Roma 1891, p. 804
  • C. Rendina, Le Chiese di Roma, Newton & Compton Editori, Milano 2000, p. 37
  • C. Cerchiai, Rione XV Esquilino, in AA.VV, I rioni di Roma, Newton & Compton Editori, Milano 2000, Vol. III, pp. 968-1014
Voce correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.