Ieconia

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Ieconia è un antenato di Gesù, secondo la genealogia presente nel vangelo di Matteo.

Risulta essere nipote di Amos e figlio di Giosia, padre di Salatiel e nonno di Zorobabèle.

Il nome compare due volte: la prima in Mt 1,11 dove si dice che lui e i suoi fratelli sono stati generati "al tempo della deportazione in Babilonia", e la seconda volta in Mt 1,12, dove si dice che "dopo la deportazione in Babilonia, Ieconia generò Salatiel".

Ieconia è incluso in uno dei gruppi di personaggi che hanno come confine temporale la deportazione in Babilonia.

Nell'arte

Michelangelo Buonarroti nel 1508-1511 affrescò la lunetta di Giosia, Ieconia e Salatiel che fa parte della decorazione delle pareti della Cappella Sistina nei Musei Vaticani a Roma.

Commissionata da papa Giulio II, venne realizzata nell'ambito dei lavori alla decorazione della volta, e fu probabilmente la sesta ad essere dipinta. Ieconia, è ritratto con la moglie e il figlio Salatiel.

Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.