Lucio Soravito de Franceschi

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Lucio Soravito De Franceschi)
Lucio Soravito de Franceschi
Stemma soravito.gif
Vescovo
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"

Monsignor de franceschi.jpg

Gaudete in Domino semper
Titolo
Vescovo emerito di Adria-Rovigo
Età attuale 78 anni
Nascita Mione di Ovaro
8 dicembre 1939
Morte
Sepoltura
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 29 giugno 1963
Appartenenza Arcidiocesi di Udine
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 29 maggio 2004 da Giovanni Paolo II
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Udine, 11 luglio 2004 da mons. Pietro Brollo
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Arcivescovo dal
Patriarca dal
Arcieparca dal {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
Scheda nel sito della CEI
Scheda nel sito della diocesi o congregazione
Lucio Soravito de Franceschi (Mione di Ovaro, 8 dicembre 1939) è un vescovo italiano, attuale pastore della diocesi di Adria-Rovigo.

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

Frequentò la scuola media inferiore e superiore presso il seminario minore, prima a Castellerio e poi ad Udine, conseguendo la maturità classica nel 1958.

Dopo aver finito gli studi Teologici presso il Seminario Interdiocesano di Udine, fu ordinato presbitero il 29 giugno 1963.

Mentre svolgeva il ministero pastorale conseguì nel 1985 la Licenza in Sacra Liturgia presso il Pontificio Ateneo Sant'Anselmo di Roma, sezione staccata di Padova; successivamente, nel 1988, la Laurea in Teologia con specializzazione Pastorale presso l'Università Pontificia Salesiana di Roma, con una tesi dal titolo "Orientamenti per un progetto di catechesi degli adulti in Friuli oggi".

Fu vicario parrocchiale ad Artegna (1963-1974) e poi nella parrocchia di San Pio X in Udine (1974-1999).

Nel 1999 divenne arciprete della Parrocchia di Santa Maria Annunziata nella Chiesa Cattedrale. Nel frattempo svolse vari altri incarichi diocesani.

Il ministero episcopale

Il 29 maggio 2004 fu eletto vescovo di Adria-Rovigo. Ricevette l'ordinazione episcopale l'11 luglio 2004 per l'imposizione delle mani dell'arcivescovo Pietro Brollo; co-consacranti l'arcivescovo Alfredo Battisti e l'arcivescovo Paolo Romeo.

È attualmente membro della Commissione Episcopale per la dottrina della fede, l'annuncio e la catechesi della Conferenza Episcopale Italiana.

Il 23 dicembre 2015 papa Francesco ne accoglie le dimissioni per raggiunti limiti di età[1].

Stemma episcopale

Il suo stemma episcopale composto da uno scudo di color oro, ad indicare la fede, che è grazia e luce per illuminare e guidare la vita e l'azione del Vescovo.

Lo scudo è "cappato" cioè diviso in tre settori:

La cappa è simbolo di virtù religiose, ed è di azzurro per simboleggiare la protezione dall'alto e la materna guida della Vergine Santissima.

Il motto è "Gaudete in Domino semper ("Gioite sempre nel Signore", cfr: Fil 4,4-9): esso rappresenta l'invito che il Vescovo rivolge a tutti.

Opere

Tra le sue pubblicazioni più significative:

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Adria-Rovigo Successore: Stemma vescovo.png
Andrea Bruno Mazzocato 29 maggio 2004 - 23 dicembre 2015 Pierantonio Pavanello I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Andrea Bruno Mazzocato {{{data}}} Pierantonio Pavanello
Note
  1. Rinuncia del vescovo di Adria-Rovigo (Italia) e nomina del successore
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.