Maestro del sacro palazzo apostolico

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Maestro del sacro palazzo apostolico (in lingua latina: Magister sacri palatii apostolici) era un teologo dell'Ordine dei Frati Predicatori, che dal XIII secolo ebbe la funzione di teologo del pontefice.

Storia

Secondo alcune fonti l'origine di questo incarico risale al 1218, allorché San Domenico di Guzmán, che aveva ottenuto da papa Onorio III il Convento di Santa Sabina sull'Aventino, avendo osservato che i prelati e i funzionari che accompagnavano i cardinali a colloqui con il Papa, spesso trascorrevano molto tempo nelle anticamere, spesso intrattenendosi in pettegolezzi o passatempi vacui, consigliò Onorio III di incaricare qualcuno che li intrattenesse con dotte lezioni teologiche. Il pontefice accolse il consiglio e nominò primo maestro del Palazzo Apostolico lo stesso San Domenico[1].

Altri fanno risalire l'origine di questo delicato incarico con l'istituzione dello Studium romanae curiae a opera di papa Innocenzo IV attorno al 1245.[2]

Soltanto nel XIV secolo tuttavia appare la denominazione Maestro del Sacro Palazzo per indicare il reggente della facoltà di teologia di quello studio, carica affidata dai pontefici fin dal 1306 a un religioso dell'ordine dei predicatori, che continuò a sussistere, anche quando agli inizi del XVI secolo lo Studio cessò le sue finzioni.

Il Maestro del Sacro Palazzo divenne allora e soprattutto il teologo di fiducia del papa benché gli venissero attribuiti abitualmente anche altri particolari incarichi, come quelli di scegliere e designare i predicatori delle cappelle papali e approvarne preventivamente i sermoni, di esaminare questioni teologiche, di esercitare la revisione e la censura dei libri che si stampavano a Roma e di concederne l'imprimatur; funzione quest'ultima che mantenne fino al 1925, allorché papa Pio XI la riservò, per assegnarla esclusivamente al vice-reggente del vicariato di Roma.

Il Maestro del Sacro Palazzo deteneva il quarto e ultimo rango dei prelati palatini. Non aveva alcun segno distintivo proprio della sua dignità, per cui compariva tanto a corte che alle cerimonie con l'abito del suo Ordine. Dopo il vasto riordinamento della casa pontificia attuato da papa Paolo VI con il motu proprio Pontificalis domus del 28 marzo 1968, il Maestro del Sacro Palazzo mantenne le sue funzioni, ma fu mutata la sua denominazione in quella di Teologo della Casa Pontificia: Magister Sacri Palatii Apostolici munera sua servat; appellatur autem Pontificalis Domus Doctor Theologus.

Cronotassi dei Maestri del Sacro Palazzo[3]

Nome Cognome Periodo Altre cariche Nazionalità Biografia
Domenico di Guzman (1218 - 6 agosto 1221) Maestro generale dell'ordine spagnolo San Domenico di Guzman
Bartolomeo di Breganze (1235 - 1246) Vescovo italiano
Annibale d'Annibaldi (1246 - 22 maggio 1262) Cardinale italiano
Guglielmo Bonderini (1263 - 1270) italiano
Pietro Angeletti (1270 - 1272) italiano
Ramón de Cortsaví (1272 - 1281) spagnolo
Hugues Aycelin de Billom (1281 - 16 maggio 1288) Cardinale francese
Guillaume Pierre Godin (1288 - 23 dicembre 1312) Cardinale francese Guillaume Pierre Godin
Guillaume Durand de Saint-Pourçain (1312 - 1317) francese
Guillaume de Laudun (1317 - 1321) francese
Raymond Beguin (1321 - 1324) francese
Dominique Grenier (1324 - 1327) francese
Armando de Bellovisi (1327 - 1335) francese
Pierre de Piret (1335 - 1336) francese
Raimondo Durandi (1336 - 1344) francese
Jean de Moulins (1345 - 30 maggio 1349) Cardinale e Maestro generale francese
Guillaume de la Sudré (1349 - 27 agosto 1361) Cardinale francese
Guglielmo Romani (1361 - 1372) italiano
Nicolas de Saint Saturnin (1372 - 18 dicembre 1378) Pseudocardinale francese
Pietro Alberini (1378 - 1379) italiano
Ugolino da Camerino (1379 - 1395) italiano
Giacomo Arigoni de Belardi (1395 - 1407) italiano
Leonardo Dati (1407 - 14 settembre 1414) Maestro generale italiano
Bartolomeo de Bolstenech (1414 - 1418) tedesco
Juan de Casanova (1418 - 1424) spagnolo
Andrea da Pisa (1424 - 1429) italiano
Giovanni di Costantinopoli (1429 - 1431) tedesco
Juan de Torquemada (1431 - 18 dicembre 1439) Cardinale spagnolo
Heinrich Kalteisen (1439 - 1452) tedesco
Jaime Gil (1452 - 1465) spagnolo
Leonardo Mansueti (1465 - 1474) Maestro generale italiano
Salvo Cassetta (1474 - 1481) italiano
Marco Maroldi (1482 - 1490) italiano
Paolo Moneglia (1490 - 1499) italiano
Annio da Viterbo (1499 - 1502) italiano
Giovanni Raffanelli (1502 - 1515) italiano
Silvestro Mazzolini da Prierio (1515 - 1523) italiano
Tommaso Badia (1523 - 2 giugno 1542) Cardinale italiano Tommaso Badia
Bartolomeo Spina (1542 - 1546) italiano
Pietro Martire da Brescia (1546 - 1547) italiano
Egidio Foscarari (1547 - 1550) italiano
Gerolamo Muzzarelli (1550 - 1553) italiano
Pietro Paolo Giannerini (1553 - 1558) italiano
Daniele Bianchi da Crema (1558 - 1565) italiano
Tomas Manriquez (1565 - 1573) spagnolo
Paolo Constabile (1573 - 1580) italiano
Sisto Fabri di Lucca (1580 - 1583) italiano
Tommaso Zobbio (1583 - 1589) italiano
Vincenzo Bonardi (1589 - 1591) italiano
Bartolomeo de Miranda (1591 - 1597) spagnolo
Giovanni Battista Lanci (1597 - 1598) italiano
Giovanni Maria Guanzelli (1598 - 1607) italiano
Agostino Galamini (1607 - 1608) Cardinale e Maestro generale italiano
Lodovico Ystella (1608 - 1614) spagnolo
Giacinto Petroni (1614 - 1622) italiano
Niccolò Ridolfi (1622 - 1629) Maestro generale italiano Niccolò Ridolfi
Nicola Riccardi (1629 - 1639) italiano
Vincenzo Maculani (1639 - 16 dicembre 1641) Cardinale italiano
Gregorio Donati (1641 - 1642) italiano
Reginaldo Lucarini (1642 - 1643) italiano
Vincenzo Candidi (1645 - 1654) italiano
Raimondo Capizucchi (1654 - 1663) Cardinale italiano Raimondo Capizucchi
Giacinto Libelli (1663 - 21 febbraio 1673) Arcivescovo italiano
Raimondo Capizucchi (1673 - 1º settembre 1681) Cardinale italiano Raimondo Capizucchi
Domenico Maria Pozzobonelli (1681 - 1688) italiano
Tommaso Maria Ferrari (1688 - 12 dicembre 1695) Cardinale italiano
Paolino de Bernardini (1695 - 1711) italiano
Gregorio Selleri (12 marzo 1711 - 30 aprile 1728) Cardinale italiano
Giovanni Benedetto Zuannelli (1728 - 1738) italiano
Luigi Nicola Ridolfi (1738 - 1749) italiano
Giuseppe Agostino Orsi (1749 - 24 settembre 1759) Cardinale italiano
Agostino Ricchini (1759 - 1789) italiano
Scipione Borghese (23 luglio 1766 - 16 dicembre 1771) italiano
Tommaso Schiara (1789 - 1791) italiano
Tommaso Maria Mamachi (1791 - 1792) italiano
Vincenzo Maria Pani (1792 - 1804) italiano
Giovanni Filippo Gallarati Scotti (19 agosto 1800 - 23 febbraio 1801) Cardinale italiano
Filippo Anfossi (1815 - 1825) italiano
Giuseppe Maria Velzi (1826 - 2 luglio 1832) Cardinale italiano
Domenico Buttaoni della Tolfa (1832 - 1859) italiano
Giacinto Gigli (1859 - 1867) italiano
Mariano Spada (1867 - 1872) italiano
Vincenzo Maria Gatti (1872 - 1882) italiano
Agostino Bausa (17 gennaio 1882 - 23 maggio 1887) Cardinale italiano
Raffaele Pierotti (25 giugno 1887 - 30 novembre 1896) Cardinale italiano
Alberto Lepidi (1897 - 1925) italiano
Marco Sales (1925 - 1936) italiano
Mariano Cordovani (1936 - 1950) italiano
Michael Browne (1951 - 11 aprile 1955) Cardinale e Maestro generale irlandese
Mario Luigi Ciappi (5 maggio 1955 - 28 marzo 1968) Cardinale italiano

Teologi della casa pontificia dal 1968 in poi

Nome Cognome Periodo Altre cariche Nazionalità Biografia
Mario Luigi Ciappi (28 marzo 1968 - ottobre 1989) Cardinale italiano
Georges Marie Martin Cottier (21 ottobre 2003 - 1º dicembre 2005) Cardinale svizzero Georges Marie Martin Cottier
Wojciech Giertych dal 1º dicembre 2005 Presbitero Domenicano polacco


Note
  1. Tomas Malvenda, Annalium sacri ordinis Praedicatorum centuria prima. Auctore A.R.P.F. Thoma Maluenda Setabitano, eiusdem instituti, sac. theologiae magistro, prouinciae Aragoniae. Iussu reuerendissimi P. fr. Seraphini Sicci magistri generalis in lucem edita, Neapoli: ex typographia Lazari Scorigij, 1627, citato in Moroni, Op. cit.
  2. N. Del Re Mondo vaticano passato e presente , Roma, 1995.
  3. Gc
Bibliografia
(EN) Reginald Walsh, Master of the Sacred Palace, in Charles George Herbermann (a cura di), Catholic Encyclopedia, 15 voll., Robert Appleton Company, New York 1907-1914, vol. X, 1911, p. 39, online

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.