Papa Alessandro IV

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Alessandro IV
Stemma-Alessandro-IV.jpg
Papa
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo Rinaldo di Jenne dei Conti di Segni
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Papa-Alessandro-IV.jpg

{{{didascalia}}}
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte circa 62 anni
Nascita Jenne
1199 ca.
Morte Viterbo
25 maggio 1261
Sepoltura Cattedrale di San Lorenzo (Viterbo)
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Appartenenza
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Arcivescovo dal {{{elevato}}}
Patriarca dal {{{patriarca}}}
Arcieparca dal {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
18 settembre 1227 da Gregorio IX (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
prima dell'elezione
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
181° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
12 dicembre 1254
Consacrazione 20 dicembre 1254
Fine del
pontificato
25 maggio 1261
(per decesso)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore papa Innocenzo IV
Successore papa Urbano IV
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali 2 creazioni in 2 concistori
Proclamazioni Santi
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
Dati su gcatholic.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Scheda su santiebeati.it
Alessandro IV, al secolo Rinaldo di Jenne dei Conti di Segni (Jenne, 1199 ca.; † Viterbo, 25 maggio 1261) è stato il 181° vescovo di Roma e papa italiano dal 1254 alla morte.

Biografia

Discendente, in linea femminile, della nobile famiglia dei Conti di Segni, che aveva già avuto due illustri pontefici cioè Innocenzo III e Gregorio IX e che, vari secoli dopo, darà alla Chiesa Innocenzo XIII, Rinaldo era figlio di una sorella di Gregorio IX, di cui ignoriamo il nome, e di Filippo II, signore di Jenne. Questa parentela ha fatto si che molti storici, lungo i secoli, gli abbiano inserito erroneamente nel casato dei Conti di Segni.

Lo zio lo nominò cardinale diacono nel 1227 e cardinale vescovo di Ostia e Velletri nel 1231. Alla morte di Innocenzo IV, venne eletto all'unanimità papa a Napoli il 12 dicembre 1254 nonostante la sua età avanzata. Fu incoronato il 20 dicembre con il nome di Alessandro IV. Alessandro viene descritto come un uomo robusto, buono, allegro, ma non molto brillante.

Successe a Innocenzo IV come tutore di Corradino di Svevia, l'ultimo degli Hohenstaufen, promettendogli la sua benevola protezione; ma in meno di due settimane cospirò contro di lui e si oppose aspramente allo zio di Corradino, Manfredi di Sicilia. Tale comportamento contrastava con l'atteggiamento benevolo verso Federico II del Sacro Romano Impero che Rinaldo aveva tenuto quando era stato cardinale.

Alessandro scomunicò e interdì Manfredi e il suo partito, ma invano. Tantomeno poté coinvolgere i Re d'Inghilterra e di Norvegia in una Crociata contro gli Hohenstaufen. Roma stessa divenne ghibellina, e il Papa trasferì la sede pontificia a Viterbo, dove morì nel 1261.

Il suo pontificato si segnalò per gli sforzi di riunione della Chiesa cattolica Romana con la Chiesa Ortodossa Orientale che ebbero un importante successo con la chiesa maronita; per l'istituzione dell'inquisizione in Francia; per il favore mostrato agli Ordini Mendicanti; e per un tentativo di organizzare una Crociata contro i Tartari.

L'attività in seno alla Chiesa

Nel 1255 elevò all'onore degli altari Santa Chiara (1193 c.a. - 1253), nel 1256, con la bolla Licet Ecclesiae catholicae, confermò l'unione degli Eremiti di Giovanni Bono (regola agostiniana, 1225), degli Eremiti della Tuscia, degli Eremiti di San Guglielmo (regola benedettina), degli Eremiti di Brettino (regola agostiniana, 1228), degli Eremiti di Monte Favale (regola benedettina), e di altre congregazioni minori nell'Ordine degli Eremitani di Sant'Agostino, e diede inizio al processo di canonizzazione di Santa Rosa da Viterbo, dopo aver disposto, nel 1258, la traslazione della sua salma nella chiesa viterbese di Santa Maria delle Rose.


Predecessore: Cardinale vescovo di Ostia Successore: Stemma cardinale.png
Papa Innocenzo IV 1231-1254 Papa Urbano IV I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Papa Innocenzo IV {{{data}}} Papa Urbano IV


Predecessore: Papa Successore: Emblem of the Papacy SE.svg
Papa Innocenzo IV 12 dicembre 1254 - 25 maggio 1261 Papa Urbano IV I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Papa Innocenzo IV {{{data}}} Papa Urbano IV
Bibliografia
  • Stanislao Andreotti, La famiglia di Alessandro IV e l'abbazia di Subiaco, Ed. Monastero S. Scolastica, Subiaco 1987.
  • John N. D. Kelly, Grande Dizionario illustrato dei Papi, Ed. PIEMME, Casale Monferrato, 1989 ISBN 88-384-1326-6
  • Raoul Manselli, Enciclopedia dei Papi, II, Roma, 2000, pp. 393-396.
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.