Rebecca

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Rebecca
Personaggio dell'Antico Testamento
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
Moglie di Isacco

Rebecca.jpg

{{{didascalia}}}
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte anni
Nascita
Morte ?
Sepoltura
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Appartenenza
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Arcivescovo dal {{{elevato}}}
Patriarca dal {{{patriarca}}}
Arcieparca dal {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerata da Tutte le Chiese che ammettono il culto dei santi
Venerabile il [[]]
Beatificazione [[]]
Canonizzazione [[]]
Ricorrenza 23 settembre
Altre ricorrenze anche il 24 dicembre nella liturgia Romana, insieme a tutti i santi antenati di Cristo del Vecchio Testamento.
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrona di
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Rebecca, in ebraico: רבקה, Rivqah († ...), fu la moglie di Isacco e la madre di Giacobbe ed Esaù.

Nell'Antico Testamento

Era figlia di Betuèl l'Arameo, e sorella di Labano, cugino di Abramo (Gen 25,20). "Era di bell'aspetto", tanto che in un'occasione Isacco ebbe timore di presentarla come sua moglie (Gen 26,7).

Alla morte della moglie Sara, Abramo cerca una moglie per suo figlio Isacco. Manda allora un suo servo nella terra di suo nonno Nacor, "nel Paese dei due fiumi", nella città di Paddan-Aram (Gen 25,20). Il servo giunge presso un pozzo dove incontra una giovincella: Rebecca. Ella presenta il servo alla sua famiglia ed a suo fratello Labano. Di fronte alla richiesta del servo di Abramo, Rebecca viene posta da suo padre davanti alla decisione, e sceglie di seguire il servo e di diventare sposa del cugino Isacco (cfr. Gen 24). La benedizione dei suoi familiari l'accompagna (Gen 24,60).

Giunta presso Isacco, Rebecca ne diventa la sposa[1], e attraverso di lei il marito si consola della morte della madre Sara (Gen 24,67).

Per lungo tempo Rebecca rimane senza figli, ma Dio risponde alla preghiera di Isacco, e Rebecca rimane incinta di due gemelli (Gen 25,21). La gravidanza è difficile perché i due figli si dibattono nel suo ventre, e la cosa viene letta dal Signore da lei consultato come predizione del disaccordo che ci sarà tra i due figli e le due nazioni che discenderanno da loro (Gen 25,22-23). Nascono Esaù, il primogenito, e Giacobbe (Gen 25,24-26).

In seguito Rebecca aiuta il figlio che lei prediligeva, Giacobbe (Gen 25,28), ad usurpare la benedizione che Isacco teneva riservata al primogenito Esaù (Gen 27).

Giotto (attr.), Isacco respinge Esaù (ultimo quarto del XIII secolo), affresco; Assisi, Basilica di San Francesco, chiesa superiore: su istigazione di Rebecca, Giacobbe ruba ad Esaù la benedizione del padre Isacco

Prova amarezza insieme a Isacco per le due donne che Esaù prese come mogli hittite (Gen 26,35), e teme che anche Giacobbe si prenda per mogli delle donne hittite, e per questo lo manda presso la sua famiglia a Paddam-Aram (Gen 27,46; 28,5).

Alla sua morte Rebecca è sepolta a fianco del marito nella Tomba dei Patriarchi ad Ebron (Gen 49,31).

Nel Nuovo Testamento

San Paolo cita il fatto che dei due figli di Rebecca, Esaù e Giacobbe, Dio ha scelto il minore, e ciò nella libertà della sua misericordia (Rm 9,10).

Nell'ebraismo posteriore

Nel Talmud Rebecca è considerata progenitrice del popolo d'Israele, attraverso Giacobbe, e del popolo romano, attraverso Esaù: i due figli che si urtano e combattono nel suo grembo prefigurano la futura inimicizia che dividerà i due popoli.

Note
  1. "Isacco introdusse Rebecca nella tenda che era stata di sua madre Sara" (Gen 24,67).
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.