San Giovanni Maria Vianney

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da San Giovanni Battista Maria Vianney)
San Giovanni Maria
Presbitero
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo Jean Marie Vianney
Santo
{{{note}}}

Johnvianney.jpg

{{{didascalia}}}
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte 73 anni
Nascita Dardilly
8 maggio 1786
Morte Ars-sur-Formans
4 agosto 1859
Sepoltura
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 13 agosto 1815
Appartenenza
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Arcivescovo dal {{{elevato}}}
Patriarca dal {{{patriarca}}}
Arcieparca dal {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi

Iter verso la canonizzazione

Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[]]
Beatificazione 8 gennaio 1905, da Pio X
Canonizzazione 31 maggio 1925, da Pio XI
Ricorrenza 4 agosto
Altre ricorrenze
Santuario principale Santuario di Ars
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di Parroci
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Virgolette aperte.png
Egli riuscì a toccare il cuore della gente non in forza delle proprie doti umane, né facendo leva esclusivamente su un pur lodevole impegno della volontà; conquistò le anime, anche le più refrattarie, comunicando loro ciò che intimamente viveva, e cioè la sua amicizia con Cristo.
Virgolette chiuse.png
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 4 agosto, n. 1:
« Memoria di san Giovanni Maria Vianney, sacerdote, che per oltre quarant'anni guidò in modo mirabile la parrocchia a lui affidata nel villaggio di Ars vicino a Belley in Francia, con l'assidua predicazione, la preghiera e una vita di penitenza. Ogni giorno nella catechesi che impartiva a bambini e adulti, nella riconciliazione che amministrava ai penitenti e nelle opere pervase di quell'ardente carità, che egli attingeva dalla santa Eucaristia come da una fonte, avanzò a tal punto da diffondere in ogni dove il suo consiglio e avvicinare saggiamente tanti a Dio. »
San Giovanni Maria, al secolo Jean Marie Vianney detto Il Curato d'Ars (Dardilly, 8 maggio 1786; † Ars-sur-Formans, 4 agosto 1859) è stato un presbitero francese. Nel 1925 è stato proclamato santo da Pio X e nel 1929 è stato dichiarato "celeste patrono di tutti i parroci dell'universo" da Pio XI e da Benedetto XVI, nel 2009, "di tutti i sacerdoti del mondo".

Biografia

Nato in una famiglia poverissima e vissuto durante la Rivoluzione Francese, e quindi in pieno anticlericalismo, studiò presso il Seminario di Lione, dove ebbe come compagni Jean Claude Colin e Marcellino Champagnat: studente mediocre (era mediamente di tre o quattro anni "più indietro" rispetto ai suoi compagni di classe), fu ordinato sacerdote a Grenoble il 13 agosto 1815.

Nel 1818 gli venne affidata la cura pastorale del villaggio di Ars, nell'Ain, dove rimase per quarant'anni svolgendo il suo incarico parrocchiale: fu particolarmente attivo nell'insegnamento del catechismo e divenne uno stimato confessore; diffuse la devozione a Santa Filomena di Roma.

Morì in fama di santità (Ars era già diventata meta di pellegrinaggi quando era ancora in vita) nel 1859.

Statua votiva dedicata a Giovanni Maria Vianney

Citazioni

« Nella preghiera ben fatta i dolori si sciolgono come neve al sole. » (Catechismo)

« Quante cose andrebbero meglio, se noi nella nostra vita quotidiana, dessimo un posto più vasto alla Vergine! » ([2])

« Cent'anni senza prete e la gente finirà per adorare gli animali. » (Pensieri scelti)

Il culto

Papa Pio X lo ha proclamato beato l'8 gennaio 1905. È stato canonizzato il 31 maggio 1925 da Pio XI, che nel 1929 lo ha anche dichiarato patrono dei parroci.

Nel centenario della morte, il 1 agosto 1959 papa Giovanni XXIII gli ha dedicato una enciclica (Sacerdotii Nostri Primordia) additandolo a modello dei sacerdoti.

La memoria liturgica ricorre il 4 agosto.

L'Anno Sacerdotale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Anno Sacerdotale.

In occasione del 150° anniversario della sua morte, nel 2009 è stato indetto un Anno Sacerdotale dedicato alla sua figura, come "vero esempio di Pastore a servizio del gregge di Cristo".[3]

Lo stesso Papa ha successivamente ricordato alcuni tratti fondamentali dell'insegnamento e del modello del curato d'Ars: la consapevolezza di essere, "in quanto prete", un "dono immenso per la sua gente"; la "totale identificazione" con il ministero sacerdotale e la comunione con Cristo; la devozione per l'Eucaristia; l'"inesauribile fiducia nel sacramento della Penitenza".[4]

Note
  1. Udienza Generale del 5 agosto 2009 nel sito della Santa Sede
  2. Natale Ginelli, La tua via, Edizioni Paoline, 1957.
  3. Discorso ai partecipanti alla Plenaria della Congregazione per il Clero, 16 marzo 2009, Benedetto XVI
  4. Lettera di Indizione dell'Anno Sacerdotale, Benedetto XVI, 16 giugno 2009
Voci correlare
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.