San Giovanni Eudes

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
San Giovanni Eudes
Presbitero
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo Jean Eudes
Santo
{{{note}}}

28900A.JPG

{{{didascalia}}}
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte 78 anni
Nascita Ri
14 novembre 1601
Morte Caen
19 agosto 1680
Sepoltura
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 20 dicembre 1625
Appartenenza Eudisti
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Arcivescovo dal {{{elevato}}}
Patriarca dal {{{patriarca}}}
Arcieparca dal {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi

Iter verso la canonizzazione

Venerato da Chiesa cattolica
Venerabile il [[]]
Beatificazione 25 aprile 1909, da Pio X
Canonizzazione 31 maggio 1925, da Pio XI
Ricorrenza 19 agosto
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Virgolette aperte.png
Oggi, è bene approfondire nuovamente le intuizioni essenziali del vostro fondatore. Egli contemplava incessantemente il Cristo, l'unigenito di Dio donato per la salvezza del mondo. Egli era talmente penetrato dal messaggio della Parola di Dio, che formulò le Regole proposte ai suoi fratelli usando le stesse parole della Sacra Scrittura. Con armonia, egli abbinava la profondità della riflessione teologica, attinta da San Paolo e da San Giovanni, all'ardore spirituale di una vita di preghiera ricca d'amore. Non disegnava forse un autoritratto quando scriveva: “Dobbiamo essere animati dallo spirito di Gesù, vivere della sua vita, camminare nelle sue vie, essere rivestiti dei suoi sentimenti e inclinazioni, compiere ogni nostra azione secondo le disposizioni e le intenzioni con cui egli compiva le sue” [1]
Virgolette chiuse.png
(Papa Giovanni Paolo II Brano dalla lettera a Padre Pierre Drouin, superiore generale della Congregazione di Gesù e Maria nel 350° anniversario della fondazione)
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 19 agosto, n. 1:
« San Giovanni Eudes, sacerdote, che si dedicò per molti anni alla predicazione nelle parrocchie e fondò poi la Congregazione di Gesù e Maria per la formazione dei sacerdoti nei seminari e quella delle monache di Nostra Signora della Carità per confermare nella vita cristiana le donne penitenti; incrementò moltissimo la devozione verso i sacri Cuori di Gesù e di Maria, finché a Caen nella Normandia in Francia si addormentò piamente nel Signore. »
San Giovanni Eudes, al secolo Jean Eudes (Ri, 14 novembre 1601; † Caen, 19 agosto 1680) è stato un sacerdote francese, propagatore della devozione ai Sacri Cuori, fondatore della Congregazione di Gesù e Maria (Eudisti) e dell'Ordine di Nostra Signora della Carità del Rifugio. Scrisse numerose opere, la più conosciuta e la più considerevole delle quali è «Il cuore ammirabile della Madre di Dio».

Biografia

Di origine contadina, studiò presso il collegio gesuita di Caen e, il 25 marzo 1623, entrò a far parte della Congregazione dell'Oratorio: venne ordinato sacerdote il 20 dicembre 1625; discepolo del cardinale Pierre de Bérulle, iniziò la sua attività pastorale dedicandosi alla cura degli appestati e alle missioni popolari, guadagnandosi la fama di grande predicatore.

Fondò nel 1641 la Congregazione di Nostra Signora della Carità del Rifugio, un istituto religioso femminile destinato al recupero delle prostitute in cerca di redenzione: l'Ordine ottenne l'approvazione di papa Alessandro VII il 2 gennaio 1666.

Con l'approvazione del cardinale de Richelieu, nel 1643 Giovanni Eudes abbandonò l'Oratorio e decise di dedicarsi alla formazione del clero secondo i dettami del Concilio di Trento: a tale scopo, il 25 marzo 1643 fondò a Caen la Congregazione di Gesù e Maria, una società di vita apostolica destinata particolarmente alla direzione dei seminari e alle missioni parrocchiali; nel 1674, la congregazione ottenne la particolare protezione di papa Clemente X.

Si fece promotore e diffusore della devozione ai Sacri Cuori (in onore dei quali nel 1637 scrisse il libretto La vita e il regno di Gesù) e compose l’ufficio liturgico delle messe per le feste del Sacro Cuore di Maria (celebrata per la prima volta nel 1648) e del Sacro Cuore di Gesù (1672).

Il culto

È stato dichiarato beato da papa Pio X il 25 aprile 1909: papa Pio XI lo ha canonizzato il 31 maggio 1925.

Opere

Scrisse parecchi libri di elevazione spirituale e dottrina in uno stile molto semplice.

Le sue principali opere sono:

  • Le Royaume de Jésus
  • Le contrat de l'homme avec Dieu par le Saint Baptême
  • Le Mémorial de la vie Ecclésiastique
  • Le Bon Confesseur
  • Le Prédicateur Apostolique
  • Le Cœur Admirable de la Très Sainte Mère de Dieu

L'ultima opera citata è la sua più conosciuta, ed è la prima che tratta il tema della devozione al Sacro Cuore di Maria.

Note
  1. Testo della lettera dal sito della Santa Sede
Bibliografia
  • Amouriaux Jean-Michel, Milcent Paul, San Giovanni Eudes. Attraverso i suoi scritti, San Paolo Edizioni, 2001
  • Alberto Macchi, Pompeo Batoni e il Sacro Cuore di Gesù, Prefazione di P. Casimiro Przydatek S.J., Colosseo Editore, Roma 2006 (Note)
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.