Suore Catechiste del Sacro Cuore

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Suore Catechiste del Sacro Cuore
in latino Congregatio Sororum Doctrinae Christianae Institutricum a SS. Corde Iesu
Logo catechiste sacro cuore.jpg
Il logo nel sito della congregazione

Istituto di vita consacrata
Congregazione religiosa femminile di diritto pontificio

Altri nomi
Fondatore Giulia Salzano
Data fondazione 5 febbraio 1894
Luogo fondazione Casoria
sigla S.C.S.C.
Titolo superiore
Approvato da Giovanni XXIII
Data di approvazione il 19 marzo del 1960
Scopo educazione religiosa dei ragazzi
Collegamenti esterni

Sito ufficiale

Le Suore Catechiste del Sacro Cuore (in latino Congregatio Sororum Doctrinae Christianae Institutricum a SS. Corde Iesu) sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: i membri di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla S.C.S.C.[1]

Storia

La congregazione venne fondata da madre Giulia Salzano (1846-1929): già maestra comunale a Casoria (Napoli), il 5 febbraio del 1894 iniziò, con sette compagne, a collaborare alle opere parrocchiali, particolarmente all'insegnamento del catechismo ai fanciulli che si preparavano alla prima comunione.[2]

Con il permesso dell'arcivescovo di Napoli, il cardinale Giuseppe Antonio Ermenegildo Prisco, la Salzano e le compagne presero il velo il 21 novembre 1905: il 12 agosto 1920 la congregazione delle Catechiste del Sacro Cuore venne eretta a livello diocesano e il 18 gennaio 1947 venne approvata dalla Santa Sede come congregazione di diritto pontificio; ottenne l'approvazione definitiva il 19 marzo del 1960.[2]

La fondatrice è stata beatificata da papa Giovanni Paolo II il 27 aprile 2003.[3]

Attività e diffusione

Fine principale delle suore dell'istituto è l'educazione religiosa dei ragazzi.[2]

Oltre che in Italia, la congregazione conta case in Canada, Brasile, Filippine, Perù, India, Indonesia, Colombia:[2] la casa madre è a Casoria, Napoli, e la sede generalizia è a Roma.[1]

Al 31 dicembre 2008, la congregazione contava 174 religiose in 31 case.[1]

Note
  1. 1,0 1,1 1,2 Ann. Pont. 2007, p. 1554.
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 DIP, vol. II (1975), coll. 696-699, voce a cura di G. Rocca.
  3. Beatificazioni avvenute nel corso del pontificato di Giovanni Paolo II su vatican.va. URL consultato il 4-7-2009
Bibliografia
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.