Suore Operaie della Santa Casa di Nazareth

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Suore Operaie della Santa Casa di Nazareth
in latino ''Congregatio Sororum Operariarum a S. Domo Nazaretana''
Suore Operaie della Santa Casa di Nazareth.jpg

Istituto di vita consacrata
Congregazione religiosa femminile di diritto pontificio

Altri nomi
Fondatore Sant'Arcangelo Tadini
Data fondazione 30 novembre 1931
sigla Op.S.D.N.
Titolo superiore
Approvato da Giovanni XXIII
Data di approvazione 16 marzo 1962
Abito blu, velo blu o bianco.
Scopo apostolato e missione
Collegamenti esterni

Sito ufficiale

Le Suore Operaie della Santa Casa di Nazareth (in latino Congregatio Sororum Operariarum a S. Domo Nazaretana) sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: i membri di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla Op.S.D.N.[1]

Cenni storici

La congregazione venne fondata dal sacerdote italiano Sant'Arcangelo Tadini (1846-1912): per evitare che le sue giovani parrocchiane lasciassero il paese per cercare lavoro in città, nel 1898 aprì a Botticino Sera una filanda e un convitto operaio. Cercò di affidare la gestione dell'opera a delle religiose, ma non trovò congregazioni disponibili ad aprire filiali a Botticino.[2]

Dietro suggerimento del gesuita Maffeo Franzini, Tadini istituì una nuova congregazione, detta delle Operaie della Santa Casa di Nazareth, per l'assistenza morale e tecnica alle operaie; Tadini cercò di creare anche il ramo clericale dell'istituto (i padri Luigini) ma non riuscì nell'intento.[2]

L'istituto venne eretto in congregazione di diritto diocesano da Giacinto Gaggia, vescovo di Brescia, il 30 novembre 1931; ricevette il pontificio decreto di lode il 12 gennaio 1953 e le sue costituzioni vennero approvate definitivamente della Santa Sede il 16 marzo 1962.[2]

Arcangelo Tadini, beatificato nel 1999 da papa Giovanni Paolo II, venne proclamato santo da papa Benedetto XVI in Piazza San Pietro a Roma il 26 aprile 2009.[3]

Attività e diffusione

Le Suore Operaie esercitano il loro apostolato nelle fabbriche e nelle mense, negli ambulatori, nelle scuole materne e in varie opere assistenziali per giovani e anziani: sono attive anche in terra di missione.

Oltre che in Italia, sono presenti in Brasile, Burundi e Regno Unito;[4] la sede generalizia è a Brescia.[1]

Al 31 dicembre 2005, la congregazione contava 192 religiose in 24 case.[1]

Note
  1. 1,0 1,1 1,2 Ann. Pont. 2007, p. 1652.
  2. 2,0 2,1 2,2 DIP, vol. VI (1980), coll. 746-747, voce a cura di G. Rocca.
  3. Canonizzazioni e beatificazioni di papa Bemedetto XVI su vatican.va. URL consultato il 10-11-2009
  4. Suore Operaie. Tutte le nostre comunità su suoreoperaie.it. URL consultato il 10-11-2009
Bibliografia
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.