Ultima modifica il 30 mag 2013 alle 16:06

Chiesa Cattolica in Ungheria

Chiesa cattolica in Ungheria
StemmaPapaFrancesco 18-03-2013.jpg
[[File:|340px]]
{{{didascalia}}}
Anno 2004
Cristiani
Ichthus.svg
Cattolici 6 milioni
Battezzati
Popolazione 10 milioni
Dati su Catholic hierarchy
Categoria:Chiesa cattolica in Ungheria

La Chiesa Cattolica in Ungheria conta circa sei milioni di battezzati su una popolazione totale di circa 10 milioni di persone.

Suddivisioni ecclesiastiche

Diocesi cattoliche d'Ungheria

Nell'ambito della riorganizzazione ecclesiastica romano-cattolica adottata nel 1993 con la lettera apostolica Hungaricae Nationis Papa Giovanni Paolo II procedeva a una ristrutturazione territoriale che tenesse conto delle nuove condizioni in cui la Chiesa ungherese era chiamata a svolgere la sua missione.

Si modificarono alcuni confini delle diocesi, per tener conto anche delle perdite territoriali subite dall'Ungheria dopo la prima guerra mondiale, ne furono create due nuove, Kaposvár e Debrecen-Nyiregyháza, e fu elevata a sede metropolitana la diocesi di Veszprém.

L'Ungheria è attualmente divisa nelle seguenti Arcidiocesi e Diocesi:

Storia

Nell'XI secolo l'Ungheria fu divisa da Santo Stefano in undici Diocesi[1]:

Nel XIV secolo, ai tempi di Luigi il Grande, vennero aggiunte le seguenti nuove Diocesi:

  • Gran Varadino (ricavata dal territorio della Diocesi di Eger)
  • Nitra (dal territorio settentrionale della Diocesi di Strigonio)
  • Diocesi di Sibiu (dalla Diocesi transilvana)

Nello stesso periodo il Regno d'Ungheria si estese fino a comprendere le seguenti Diocesi:

Nel XVIII secolo vennero create le seguenti nuove Diocesi:

Nunziatura apostolica

Santa Sede ed Ungheria stabilirono relazioni diplomatiche nel 1920. Queste furono interrotte dopo la seconda guerra mondiale, quando i comunisti presero il potere nel Paese. Le relazioni diplomatiche furono ristabilite, dopo la disgregazione del regime comunista, a partire dal 2 febbraio 1990.

Nunzi apostolici

Note
  1. Szent István Társulat [Società Santo Stefano], Magyar Katolikus Lexikon, Budapest, 1993-2000, vol. II, pp. 516-517
Fonti
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.