Convento

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Jump to navigation Jump to search
La versione stampabile non è più supportata e potrebbe contenere errori di resa. Aggiorna i preferiti del tuo browser e usa semmai la funzione ordinaria di stampa del tuo browser.

Un convento è un complesso residenziale tipico dell'organizzazione comunitaria cattolica e ortodossa. La sua funzione primaria è di ospitare persone che vivono in comunità religiosa ed i servizi necessari alla comunità stessa (chiesa, mensa, lavanderia ecc.), ed eventualmente da essa forniti al mondo esterno (soprattutto scuole).

Il convento è una struttura successiva all'abbazia, generalmente di dimensioni più modeste, meno complessa sul piano architettonico, ed ha funzioni quasi esclusivamente residenziali. Esso infatti non costituisce l'intero mondo dei propri residenti: gli ospiti (frati e suore) sono membri di ordini regolari (cioè dotati di una propria regola), ma non conducono la vita prevalentemente contemplativa dei monaci. Il convento, nato alla fine del Medioevo, quando erano ormai cadute le ragioni di autodifesa e di riorganizzazione dell'ordine sociale sorte nelle epoche barbariche, non ha più quella caratteristica di grande azienda agricola e di centro di una comunità rurale, che le abbazie avevano mutuato dalla villa romana, e non è neppure, in genere, il grande centro intellettuale e culturale che esse erano state.

Un convento è oggi, sostanzialmente, la residenza degli appartenenti ad un dato ordine religioso in un territorio dato.

Voci correlate
Collegamenti esterni