Arcidiocesi di Udine

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Arcidiocesi di Udine
Archidioecesis Utinensis
Chiesa latina

UdineDuomovistacentrale.jpg
arcivescovo metropolita Andrea Bruno Mazzocato
Sede Udine

sede vacante
Udine

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea
Regione ecclesiastica Triveneto
225px-Diocesi udine.jpg
Mappa della diocesi
provincia italiana di Udine
Collocazione geografica della diocesi
Nazione bandiera Italia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Cariche emerite:

Alfredo Battisti, Pietro Brollo
Parrocchie 373
Sacerdoti

398 di cui 316 secolari e
82 regolari
1.218 battezzati per sacerdote

99 religiosi 506 religiose 21 diaconi
505.018 abitanti in 4.726 km²
484.898 battezzati (96,0% del totale)
Eretta 6 luglio 1751
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni Santi Ermagora e Fortunato
(12 luglio)
Via Treppo 7, 33100 Udine, Italia
tel. +390432510033 fax. 0432.511.838 @

sito Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2011 riferiti al 2010 Scheda
Chiesa cattolica in Italia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica
Lapide dei vescovi Bricito e Zaffonato nel Duomo di Udine

L'arcidiocesi di Udine (in latino: Archidioecesis Utinensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica senza suffraganee ed appartenente alla regione ecclesiastica Triveneto. Nel 2010 contava 484.898 battezzati su 505.018 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Andrea Bruno Mazzocato.

Territorio

L'arcidiocesi comprende la provincia di Udine eccetto 11 comuni della Bassa friulana orientale ed include il comune di Sappada oggi in provincia di Belluno.

Sede arcivescovile è la città di Udine, dove si trova la cattedrale di Santa Maria Maggiore.

Il territorio è suddiviso in 374 parrocchie e 24 foranie.

Storia

L'arcidiocesi fu eretta il 6 luglio 1751 con la bolla Iniuncta nobis di papa Benedetto XIV, ricavandone il territorio dal patriarcato di Aquileia, che fu contestualmente soppresso. I territori del patriarcato furono divisi tra le arcidiocesi metropolitane di Gorizia (cui toccarono le terre sotto il dominio asburgico) e Udine (cui fu assegnata la giurisdizione sulle terre sotto il dominio della Serenissima). Il primo arcivescovo di Udine fu il patriarca di Aquileia Daniele Dolfin, che mantenne comunque anche il titolo di patriarca fino alla morte.

Il 1º maggio 1818 Udine divenne semplice vescovato, soggetto alla sede metropolitana di Venezia. Pio IX, tuttavia, il 14 marzo 1847 riportò la diocesi al rango arcivescovile e la rese immediatamente soggetta alla Santa Sede.

Il 20 febbraio 1932 in seguito alla bolla Quo Christi fideles di papa Pio XI incorporò il decanato di Tarvisio, che era appartenuto alla diocesi di Gurk e la parrocchia di Fusine in Valromana che era appartenuta alla diocesi di Lubiana (oggi arcidiocesi).

Per privilegio, in ricordo dell'antico patriarcato, l'arcivescovo di Udine ha l'abito corale, lo zucchetto, la filettatura della talare e la fascia di colore rosso (detto "rosso patriarchino" diverso dal rosso cardinalizio), anziché di color paonazzo (colore violaceo).

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 505.018 persone contava 484.898 battezzati, corrispondenti al 96,0% del totale.

Fonti
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.