Gennadio I di Costantinopoli

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Santo Gennadio I di Costantinopoli
Vescovo
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
Santo
{{{note}}}

[[File:|250px]]

'
Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte {{{età}}} anni
Nascita
Morte Costantinopoli
471
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale [[]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile 458
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti Patriarca di Costantinopoli
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da chiesa Ortodossa
Venerabile il [[]]
Beatificazione [[]]
Canonizzazione [[]]
Ricorrenza 17 novembre
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni

Santo Gennadio I di Costantinopoli († Costantinopoli, 471) è stato un arcivescovo e teologo bizantino, esponente della scuola esegetica di Antiochia. Santo per la Chiesa ortodossa, è celebrato il 17 novembre.

Fu autore prolifico di testi religiosi, dei quali però pochi ci sono pervenuti. Secondo quanto riferisce Facundus d'Hermiane (Defensio, II, iv) scrisse opere contro la teologia di San Cirillo di Alessandria. In seguito tra i due teologi vi fu una riconciliazione come attestato da una lettera del 434. Nel 458 fu eletto successore di Anatolio al Patriarcato ecumenico di Costantinopoli.

Come già altri patriarchi prima di lui, Gennadio fu eletto dopo essere stato abate di un monastero. Della sua opera ecumenica si ricorda soprattutto il locale Concilio di Costantinopoli (459) che radunò 73 vescovi delle Chiese orientali. Il concilio, tenutosi in occasione della dedicazione della chiesa dell'Anastasis, condannò la simonia. Papa Leone I scrisse un'epistola al patriarca avvertendolo degli errori dogmatici di Timoteo di Alessandria: il pensiero monofisita di Timoteo, infatti, era stato già più volte condannato come eresia dalla Chiesa

Predecessore: Patriarca di Costantinopoli Successore: Cruz ortodoxa.png
Anatolio 458-471 Acacio I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Anatolio {{{data}}} Acacio


Bibliografia
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.