Congregazione per il Clero

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Congregazione per il clero)
Congregazione per il Clero
Congregatio pro Clericis
La Congregazione per il Clero (Congregatio pro Clericis) si occupa di quelle materie che riguardano i presbiteri e i diaconi del clero secolare in ordine sia alle loro persone, sia al loro ministero pastorale, sia a ciò che è loro necessario per l'esercizio di tale ministero, ed in tutte queste questioni offre ai Vescovi l'aiuto opportuno (Pastor Bonus, 93)
[[Image:{{{immagine}}}|290px]]
{{{didascalia}}}
Eretto: 15 agosto 1967
Prefetto cardinale Beniamino Stella
{{{titolo2}}} {{{rettore2}}}
{{{titolo3}}} {{{rettore3}}}
Segretario: Joel Mercier
Emeriti: cardinale Mauro Piacenza, Prefetto emerito
Indirizzo
Palazzo della Congregazioni, Piazza Pio XII, 3 - 00193 Roma tel.: 06 69884151 fax.: 06 69884845
Collegamenti esterni
curia pastor bonus
sito ufficiale
dati catholic hierarchy
Chiesa cattolica · Santa Sede
Tutti i dicasteri della Curia Romana

La Congregazione per il Clero (Congregatio pro Clericis) è una delle nove congregazioni della Curia Romana.

È il dicastero che si occupa di definire quanto concerne l’attività e la disciplina del clero secolare diocesano (presbiteri e diaconi che non appartengono a ordini religiosi particolari e non seguono una Regola) e vigila sull’osservanza di quanto disposto. In particolare: promuove iniziative per l’aggiornamento intellettuale e pastorale del clero, vigila sui consigli pastorali e presbiterali, promuove un'adeguata distribuzione del clero nel mondo; cura quanto concerne la catechesi, la predicazione e l’attività di apostolato; vigila sulla conservazione e sull’amministrazione del patrimonio temporale della Chiesa, cura la congrua remunerazione, la previdenza per la invalidità e l’anzianità e l'assistenza sanitaria del clero.

Deriva le sue funzioni dalla Congregazione del Concilio, istituita da papa Pio IV con la Costituzione Apostolica Alias Nos del 2 agosto 1564, per interpretare i decreti del Concilio di Trento e per vigilare sull’applicazione dei suoi canoni (che in gran parte riguardavano la disciplina del clero): conservò questa denominazione storica fino al 15 agosto 1967, quando, con la Costituzione Apostolica Regimini Ecclesiae Universale, papa Paolo VI ne cambiò il nome e ne modificò le attribuzioni.

Le sue competenze sono state nuovamente fissate dalla Costituzione Apostolica Pastor Bonus, emanata da Giovanni Paolo II il 28 giugno 1988.

La Congregazione è attualmente costituita da circa 30 membri tra Cardinali, Arcivescovi e Vescovi: il prefetto, nominato il 21 settembre 2013 da Francesco, è il cardinale italiano Beniamino Stella.


Elenco dei Prefetti

Elenco dei Segretari


Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.