Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Pontificio Consiglio per l'Interpretazione dei Testi Legislativi)
Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi
Pontificium Consilium de Legum Textibus
La funzione del Consiglio consiste soprattutto nell'interpretazione delle leggi della Chiesa
(Costituzione apostolica Pastor Bonus, 154)
[[Image:{{{immagine}}}|290px]]
{{{didascalia}}}
Eretto: 15 settembre 1917
Presidente: Mons. Filippo Iannone
{{{titolo2}}} {{{rettore2}}}
{{{titolo3}}} {{{rettore3}}}
Segretario: Mons. Juan Ignacio Arrieta Ochoa de Chinchetru
{{{altri}}}
Emeriti: Card. Julián Herranz Casado
Card. Francesco Coccopalmerio
Indirizzo
Piazza Pio XII, 10 - 00193 Roma tel.: 06 69884008 fax.: 06 69884710
Collegamenti esterni
curia pastor bonus
sito ufficiale
dati catholic hierarchy
Chiesa cattolica · Santa Sede
Tutti i dicasteri della Curia Romana

Il Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi (in latino Pontificium Consilium de Legum Textibus) è un dicastero della Curia Romana.

Storia

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Pontificia Commissione per la revisione del Codice di Diritto Canonico.

Esso deriva le sue funzioni dalla Pontificia Commissione per l'interpretazione autentica del Codice di Diritto Canonico, istituita da papa Benedetto XV il 15 settembre 1917 con il motu proprio Cum iuris canonici in seguito all'entrata in vigore del primo Codice di Diritto Canonico della storia della Chiesa.

Il 28 marzo 1963 papa Giovanni XXIII diede a questo dicastero il nuovo nome di Pontificia Commissione per la revisione del Codice di Diritto Canonico, affidandole appunto una nuova stesura del Codice di Diritto Canonico.

Papa Giovanni Paolo II, il 2 gennaio 1984, dopo la pubblicazione del nuovo Codice, promulgato il 25 gennaio 1983, ridiede al dicastero il nome di Pontificia Commissione per l'interpretazione autentica del Codice di Diritto Canonico. Il 3 gennaio 1989 la Commissione assunse la nuova denominazione di Pontificio Consiglio per l'Interpretazione dei Testi Legislativi. Il 27 febbraio 1991 ha assorbito le funzioni della soppressa Pontificia Commissione per la revisione del Codice di Diritto Canonico Orientale.

Nel 1999 il dicastero ha assunto l'attuale nome di Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi.

Competenza

La sfera di competenza del Pontificio Consiglio è definita dagli articoli 154 - 158 della costituzione apostolica Pastor Bonus, promulgata da Giovanni Paolo II il 20 novembre 1982. Essa elenca le seguenti funzioni: l'"interpretazione autentica, confermata dall'autorità pontificia, delle leggi della Chiesa"; l'aiuto agli altri Dicasteri Romani "affinché i decreti generali esecutivi e le istruzioni, che essi devono emanare, siano conformi alle norme del diritto vigente"; la revisione, sotto l'aspetto giuridico, dei decreti generali degli organismi episcopali; la decisione, su richiesta degli interessati, circa la conformità alle leggi universali della Chiesa delle leggi particolari e dei decreti generali "emanati da legislatori al di sotto della suprema Autorità".

Ufficio presidenziale

Elenco dei presidenti

Pontificia Commissione per l'Interpretazione Autentica del Codice di Diritto Canonico

Elenco dei presidenti

Pontificia Commissione per la revisione del Codice di Diritto Canonico

Elenco dei presidenti

Pontificia Commissione per l'Interpretazione Autentica del Codice di Diritto Canonico

Elenco dei presidenti

Pontificio Consiglio per l'interpretazione dei Testi Legislativi (fino al 1999)

Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi (dal 1999)


Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.