Chiesa cattolica a Santa Lucia

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Santa Lucia (stato))
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando altri significati del nome Santa Lucia, vedi Santa Lucia (disambigua).
Chiesa cattolica a Santa Lucia
StemmaPapaFrancesco 18-03-2013.jpg
Cattedralecastriessantalucia.jpeg
{{{didascalia}}}
Anno 2009
Cristiani
Ichthus.svg
Cattolici 100.243 (2006)
Battezzati {{{battezzati}}}
Popolazione 173.765 (2009)
Dati su Catholic hierarchy
Categoria:Chiesa cattolica in Santa Lucia
Saint Lucia

La Chiesa cattolica a Santa Lucia conta circa 100 mila fedeli su una popolazione di 157 mila abitanti. Il cristianesimo è la religione più diffusa nel Paese[1]. In base al censimento del 2001 il cattolicesimo costituiva la prima confessione religiosa del Paese con il 67,5% della popolazione totale[2].

Storia

Si conosce l'esistenza di una parrocchia sull'isola di Santa Lucia almeno dal 1749, guidata spiritualmente dal francescano padre Coste. I cattolici per lungo tempo sono stati soggetti ai vicari e poi ai vescovi di Trinidad e Tobago, finché papa Pio XII non eresse, il 20 febbraio 1956, la diocesi di Castries, che divenne sede metropolitana con papa Paolo VI nel 1974.

Organizzazione ecclesiastica

Attualmente (2011) dall'arcidiocesi di Castries, che è l'unica circoscrizione ecclesiastica del Paese, dipendono le diocesi di Kingstown, Roseau, Saint George's e Saint John's-Basseterre.

L'episcopato locale è membro di diritto della Conferenza Episcopale delle Antille.

Nunziatura apostolica

La nunziatura apostolica di Santa Lucia è stata istituita il 1º settembre 1984 con il breve Qui divino consilio di papa Giovanni Paolo II.

I Nunzi apostolici sono stati:

Note
  1. Si ritiene che il primo europeo a raggiungere l'isola fu l'esploratore spagnolo Juan de la Cosa intorno al 1500. Santa Lucia, soprattutto a causa dell'importanza strategica del porto naturale di Castries, fu a lungo contesa tra Francia e Gran Bretagna, cambiando di proprietà per ben 14 volte tra il XVII e il XVIII secolo. Fu solo nel 1814 che i britannici riuscirono ad affermarsi definitivamente. Chiare tracce della dominazione francese rimangono comunque nei nomi dei centri e delle località dell'isola. A lungo possedimento britannico, Santa Lucia fece parte per pochi anni (1958-1962) della Federazione delle Indie Occidentali. Dopo aver ottenuto l'autogoverno nel 1967, l'isola raggiunse l'indipendenza il 22 febbraio 1979.
  2. Dati desunti dal The world factbook del 2011
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.