Discussione:Vangelo secondo Matteo

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.

Riporto cronologia da "Vangelo di Matteo"

(corr) (prec) 21:29, Ago 2, 2006 Cesarina (→Aspetti peculiari ed originali - wikificato sezione)

(corr) (prec) 21:24, Ago 2, 2006 Cesarina (→I destinatari del vangelo - wikificata sezione)

(corr) (prec) 21:21, Ago 2, 2006 Cesarina (→I cinque grandi discorsi - wikificato sezione)

(corr) (prec) 21:15, Ago 2, 2006 Cesarina (→Contenuto - wikificata sezione)

(corr) (prec) 21:12, Ago 2, 2006 Cesarina (wikificata sezione) (corr) (prec) 12:20, Ago 2, 2006 Dongiobenve (→Aspetti peculiari ed originali - cat) (corr) (prec) 12:06, Ago 2, 2006 Dongiobenve

(corr) (prec) 21:15, Ago 1, 2006 Cesarina (inserito testo di Nicola De Rogatis)

maggiori informazioni

Vi ringrazio per questa introduzione. Aggiungerei qualche informazione in più:

-si può parlare anche di vangelo ecclesiale, agli apostoli si riconosce una certa autorità nella comunità, in particolare a Pietro al quale Mt dedica tre episodi: Pietro cammina sulle acque, la tassa al tempio, la professione di fede e il primato.

-Matteo dà solennità al Vangelo, sottolinea la dignità di Cristo e degli apostoli. Al momento della crocifissione introduce fenomeni che generano timore - terremoto, morti usciti dai sepolcri - conferendo solennità a tutta la descrizione.

- l'importanza del GIUDIZIO in Mt. Matteo intende insegnare che la salvezza non è un dato già acquisito ma va conquistata quotidianamente, vigilando, pregando, in attesa del giudizio finale. Il suo Vangelo non ha tanto lo scopo di convertire quanto quello di porre i suoi destinatari di fronte alle proprie responsabilità. I capitoli 24_25 come avete già detto, sono più sviluppati che in MC, e vi si trova la grande scena del giudizio universale. Il cap. 23, con i suoi " guai a..." può essere considerato introduttivo al discorso escatologico.

-Aspetti letterari: Matteo è sintetico, preciso, fa economia di parole, elimina gli elementi pittoreschi ( cfr. Racconto indemoniato di Gerasa in MC e Mt). Il greco è semplice ma corretto, ricco di aramaismi. Inserisce procedimenti didattici, quali parole-gancio come "scandalo" e fa uso del simbolismo numerico (14 generazioni, 7 domande nel Pater, 7 parabole nel discorso parabolico, 3 inviti a seguire Gesù, 3 guarigioni per fede...ecc...). Inoltre utilizza verbi come "avvicinarsi" " seguire" " prostrarsi", ed espressioni quali " Signore" " abbi pietà" con cui realizza una sorta di stilizzazione liturgica.

Pamela (vivetenellagioia chiocciola altervista punto org), 2015-05-24 20:17:19 GMT



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.