Sacra Famiglia (Rembrandt)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
GER Monaco AltePinakothek Rembrandt SacraFamiglia 1633-34.jpg
Rembrandt, Sacra Famiglia (1633 - 1634 ca.), olio su tela
Sacra Famiglia
Opera d'Arte
Stato

bandiera Germania

Regione Baviera
Regione ecclesiastica [[|]]
Provincia Alta Baviera
Comune

Monaco di Baviera

Località
Diocesi Monaco e Frisinga
Parrocchia o Ente ecclesiastico
Ubicazione specifica Alte Pinakothek
Uso liturgico nessuno
Comune di provenienza
Luogo di provenienza
Oggetto dipinto
Soggetto Sacra Famiglia
Datazione 1633 - 1634
Datazione
Datazione Fine del {{{fine del}}}
inizio del {{{inizio del}}}
Ambito culturale
Autore

Rembrandt (Rembrandt Harmenszoon Van Rijn)
detto Rembrandt

Altre attribuzioni
Materia e tecnica olio su tela
Misure h. 183,5 cm; l. 123 cm
Iscrizioni REMBRANDT F. 163[...]
Stemmi, Punzoni, Marchi
Note
opera firmata e datata
Collegamenti esterni
Virgolette aperte.png
(Gesù) partì dunque con loro e tornò a Nazaret e stava loro sottomesso. Sua madre serbava tutte queste cose nel suo cuore. E Gesù cresceva in sapienza, età e grazia davanti a Dio e agli uomini.
Virgolette chiuse.png

La Sacra Famiglia è un dipinto, realizzato tra il 1633 e il 1634 circa, ad olio su tela, dal pittore olandese Rembrandt Harmenszoon Van Rijn, detto Rembrandt (1606 - 1669), conservato nell'Alte Pinakothek di Monaco di Baviera (Germania).

Descrizione

Il dipinto è ambientato nella bottega da falegname di san Giuseppe, dove compaiono:

  • Gesù Bambino disteso su un port-infant di pelliccia, dopo aver succhiato il latte dal seno della Madre, si è addormentato profondamente;
  • Maria seduta, tiene in grembo il Bambino, che ha appena allattato e gli sorregge con le mani i piedi per riscaldarli;
  • san Giuseppe, in piedi, in parte in penombra, appoggiato alla culla di vimini, si piega in avanti e osserva con grande tenerezza la scena.

Note stilistiche, iconografiche e iconologiche

L'atmosfera di questo dipinto è intima e fa penare all'interno di una casa olandese dell'epoca, poiché in ambito calvinista le opere a tema sacro erano rivolte alla devozione privata, anziché commissionati dagli ordini religiosi cattolici come in Italia e quindi non avevano nessuna esigenza celebrativa, pur se dovevano in ogni caso possedere un certo stile formale.

Iscrizione

Nel dipinto si trova un'iscrizione, dove si legge la firma e la datazione dell'opera:

« REMBRANDT F. 163[...] »
Bibliografia
  • Roberta D'Adda, Rembrandt, Editore Skira, Milano 2006
  • Emma Muracchioli, Il Barocco in Europa: da Rembrandt a Rubens, esplode la luce, col. "La Bellezza di Dio. L'Arte ispirata dal Cristianesimo", Editore San Paolo, Palazzolo sull'Oglio (BS) 2003, pp. 20, 22
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.