Sacra Famiglia con angeli (Rembrandt)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
RUS MuErmitage Rembrandt SacraFamiglia 1645.jpg
Rembrandt, Sacra Famiglia con angeli (1645), olio su tela
Sacra Famiglia con angeli
Opera d'Arte
Stato

bandiera Russia

Distretto federale Nordoccidentale
Regione ecclesiastica [[|]]
Soggetto federale San Pietroburgo
Comune

San Pietroburgo

Località
Diocesi San Pietroburgo
Parrocchia o Ente ecclesiastico
Ubicazione specifica Museo dell'Ermitage
Uso liturgico nessuno
Comune di provenienza
Luogo di provenienza
Oggetto dipinto
Soggetto Sacra Famiglia con angeli
Datazione 1645
Datazione
Datazione Fine del {{{fine del}}}
inizio del {{{inizio del}}}
Ambito culturale
Autore

Rembrandt (Rembrandt Harmenszoon Van Rijn)
detto Rembrandt

Altre attribuzioni
Materia e tecnica olio su tela
Misure h. 117 cm; l. 91 cm
Iscrizioni REMBRANDT F. 1645
Stemmi, Punzoni, Marchi
Note
opera firmata e datata
Collegamenti esterni
Virgolette aperte.png
51(Gesù) partì dunque con loro e tornò a Nazareth e stava loro sottomesso. Sua madre serbava tutte queste cose nel suo cuore. 52E Gesù cresceva in sapienza, età e grazia davanti a Dio e agli uomini.
Virgolette chiuse.png

La Sacra Famiglia con angeli è un dipinto, realizzato nel 1645, ad olio su tela, da Rembrandt Harmenszoon Van Rijn detto Rembrandt (1606 - 1669), conservato presso il Museo dell'Ermitage di San Pietroburgo (Russia).

Descrizione

Il dipinto è ambientato nella bottega da falegname di san Giuseppe, dove compaiono:

  • San Giuseppe, in penombra, sta lavorando al suo banco da falegname. La forma del tronco che sta sgrossando ricorda quella di un giogo, forse alludendo sia la sua sottomissione al progetto salvifico di Dio, sia alla frase evangelica (Mt 11,30):
« Il mio giogo infatti è dolce e il mio carico leggero. »
  • Maria tiene in grembo un libro aperto, probabilmente la Bibbia: sembra che abbia interrotto la lettura per guardare il Figlio addormentato, come se un passo particolare le avesse ricordato il suo destino.
  • Gesù Bambino dorme profondamente nella culla, coperto da una pesante coperta rossa. Secondo alcuni studiosi questa immagine allude al sonno di Cristo morto nel sepolcro, chiuso da una pietra.
  • Angeli (in alto, a sinistra) scendono verso Maria e Gesù: uno di essi ha le braccia aperte, in atteggiamento protettivo, che però ricorda anche la croce su cui morirà il Figlio.

Iscrizione

Nel dipinto si trova un'iscrizione, dove si legge la firma e la datazione dell'opera:

« REMBRANDT F. 1645 »
Bibliografia
  • Roberta D'Adda, Rembrandt, Editore Skira, Milano 2006
  • Stefano Zuffi, Episodi e personaggi del Vangelo, col. "Dizionari dell'Arte", Editore Mondadori-Electa, Milano 2002, p. 123 ISBN 9788843582594
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.