Sinassario

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Il sinassàrio (dal greco συναξάριον, synaxárion, derivato di σύναξις, sýnaxis, "riunione"; in latino Synaxarium,Synexarium), era nelle Chiese Orientali dei primi secoli la tavoletta su cui venivano annotati il principio e la fine delle letture bibliche del divino ufficio da leggersi durante l'adunanza o sinassi dei fedeli delle domeniche e delle altre festività.

Nella Chiesa occidentale la medesima tavoletta era detta capitolare.

In seguito il termine passò a indicare, nella liturgia greca, il libro che contiene in riassunto le vite dei santi[1], e che si legge nell'ufficio del mattutino. Tale libro viene detto sinassario semplice; esiste poi anche un sinassario storico che include notizie biografiche più estese; esso viene anche chiamato menologio.

Note
  1. Tale libro corrisponde al martirologio della Chiesa Latina.
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.