Vicariato apostolico di Camiri

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Vicariato apostolico di Camiri
Apostolicus Vicariatus Cuevensis
Chiesa latina

Iglesiasanfrancisco.jpg
vicario apostolico Jesús Galeote Tormo, O.F.M.
Sede Camiri

sede vacante
Camiri

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea
Regione ecclesiastica {{{regione}}}
Bolivia - Vicariato Apostolico di Camiri.png
Mappa della diocesi
Nazione bandiera Bolivia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Vicari emeriti:

Francesco Focardi, O.F.M.
Parrocchie 23
Sacerdoti

19 di cui 7 secolari e 12 regolari
5.815 battezzati per sacerdote

16 religiosi 57 religiose 3 diaconi
129.000 abitanti in 104.000 km²
110.500 battezzati (85,7% del totale)
Eretta 22 maggio 1919
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Indirizzo
Calle Mendez Arco, Casilla 36, Camiri, Bolivia
tel. (03)9522.970
Collegamenti esterni

Dati dall'annuario pontificio 2005
Chiesa cattolica in Bolivia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

Il vicariato apostolico di Camiri (in latino: Apostolicus Vicariatus Cuevensis) è una sede della Chiesa cattolica in Bolivia immediatamente soggetta alla Santa Sede. Nel 2004 contava 110.500 battezzati su 129.000 abitanti. È attualmente retta dal vicario apostolico Jesús Galeote Tormo, O.F.M.

Territorio

Il Vicariato apostolico comprende la città di Camiri, dove si trova la cattedrale di San Francesco d'Assisi.

Il territorio è suddiviso in 23 parrocchie.

Storia

Il vicariato apostolico di Chaco fu eretto il 22 maggio 1919 con il decreto Optimo sane consilio, ricavandone il territorio dalla diocesi di Santa Cruz de la Sierra (oggi arcidiocesi). Da allora il vicariato apostolico è stato affidato ai francescani italiani della provincia di Toscana.

Il 12 febbraio 1925 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della prefettura apostolica di Pilcomayo (oggi vicariato apostolico).

L'8 febbraio 1952 assunse il nome di vicariato apostolico di Cuevo, che cambiò nuovamente il 29 marzo 2003 in favore della denominazione attuale.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

La diocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 129.000 persone contava 110.500 battezzati, corrispondenti al 85,7% del totale.

Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.