Musica sacra

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Tastiera d'organo

La musica sacra, chiamata talvolta anche musica liturgica, raggruppa i generi musicali associati ad una pratica religiosa di un gruppo sociale dato. Il concetto si oppone dunque a quello di musica profana.

Nozione

Il termine nacque nel XVII secolo: venne usato per la prima volta nel 1614 da Michael Praetorius - protestante - nel Syntagma musicum (classificazione dei generi musicali); successivamente nel 1640 Giovanni Battista Doni - cattolico - scrisse la Dissertatio de musica sacra. Nei documenti ufficiali si arrivò al 1860, in occasione del sinodo provinciale di Colonia; mentre in ambito pontificio si trova per la prima volta nel 1894.

Conviene distinguere la musica sacra dalla musica spirituale e dalla musica religiosa:

  • La musica sacra è una musica considerata come capitale, essenziale ad una persona o ad una comunità dal punto di vista religioso.
  • La musica spirituale è una musica che permette di elevare l'anima a Dio, senza essere però inserita in un contesto di una pratica religiosa.

La musica sacra quindi, sorpassa la musica spirituale per il suo carattere personale o comunitario: una musica può essere considerata sacra per un culto (il magnificat per la Chiesa cattolica per esempio), senza esserlo per un altro. Allo stesso tempo una musica profana può essere considerata spirituale.

  • La musica religiosa è spesso consacrata da testi o preghiere religiose, si distingue dalle precedenti per la sua funzionalità.

Una musica può così essere una combinazione di questi tre caratteri.

Nel mondo esistono numerose forme di musica sacra secondo le tradizioni religiose: musica cristiana, musica hindu, musica islamica, musica giudaica, eccetera.

La musica sacra cristiana comprende al suo interno diversi generi e forme e copre tutti i periodi della storia del Cristianesimo. Nel Medioevo la musica sacra per eccellenza fu il Canto gregoriano, successivamente la musica sacra conobbe uno sviluppo molto innovativo a partire dal XV secolo fino a raggiungere forme estremamente ampie e complesse nel XVII e XVIII secolo nell'ambito della cosiddetta musica barocca.

Nel Cinquecento Martin Lutero tradusse alcuni passi della Bibbia in tedesco perché fossero cantati.

Forme musicali legate alla musica sacra

La storia della musica sacra vede una notevole varietà di forme, spesso in relazione con analoghe composizioni profane.

Vi sono inoltre composizioni musicali strettamente legate alla liturgia cristiana:

Bibliografia
  • Luigi Garbini, Breve storia della musica sacra, Il Saggiatore 2005
  • A. Patalas - M. Toffetti, La musica policorale in Italia e nell'Europa centro-orientale fra Cinque e Seicento, Fondazione Levi 2012
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.