Pontificale

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Il Pontificale (in latino Liber Pontificalis) è il libro liturgico che contiene le formule e riti delle celebrazioni riservate al vescovo (pontifex), come la confermazione, le ordinazioni, le consacrazioni delle chiese, delle vergini, la benedizione degli abati, ma anche nel passato per l'incoronazione dei re e degli imperatori.

Storia

Il primo libro nella storia della liturgia è il Pontificale Romano-Germanico del X secolo (= PRG). Fu composto verso il 950 a Magonza, è un interessante esempio dell'opera di adattamento della liturgia romana ai paesi franco-germanici. Si presenta come una miniera di riti e di formule, ma anche di parti didattiche, come sermoni, ammonizioni, esposizioni di messa, con 258 titoli di celebrazioni varie.

Verso la fine del secolo, durante il tempo del trasferimento della sede papale ad Avignone, il vescovo di Mende, Guglielmo Durand, preparò per la sua diocesi un pontificale, sulla base di quelli precedenti ma con maggiore chiarezza. È diviso in tre libri che contengono ciascuno:

  • riti sulle persone
  • riti sulle cose
  • azioni varie, ossia celebrazioni.

Questo è il primo vero pontificale, che sarà sostanzialmente fatto proprio da tutta la Chiesa.

Bibliografia
  • Crispino Valenzano, Nascita e sviluppo del libro liturgico, in Giuseppe Costa (a cura di), Editoria, media e religione, Libreria Editrice Vaticana, Roma 2009
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.