Aiuto:Categorie wikipedia

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.


Nuvola apps khelpcenter.pngSportello informazioni

Cathopedia non nasce né si sviluppa come una enciclopedia sistematica. Tuttavia permette, anzi incoraggia, la classificazione ordinata della conoscenza, mediante l'attribuzione di una adeguata categoria (o argomento) ad ogni voce o pagina in essa inserita. Ad esempio questa pagina di aiuto appartiene alla categoria "Aiuto", mentre la voce "Mela" appartiene alla categoria "Frutta". La/le categoria/e di appartenenza di una voce/pagina sono indicate a fondo della schermata.

Le categorie sono quindi una funzione del software MediaWiki che consente la creazione automatica di indici tematici; le pagine speciali che realizzano questi indici sono identificate da un apposito prefisso nel titolo (Categoria:); appartengono quindi a un namespace (spazio di nomi) separato dalle voci vere e proprie di Cathopedia.

In ogni pagina di categoria le liste (o indici) sono in realtà due, in quanto si distingue tra voci normali e pagine di ulteriori sottocategorie. A fianco di ogni sottocategoria elencata appare un segno [+] che permette di esplorare con un click il contenuto della sottocategoria direttamente nella pagina della categoria madre.

  • Attribuire una categoria ad una pagina, diciamo ad es. NomeCategoria, è semplicissimo: basta inserire un wikilink alla categoria voluta: ad es.: [[Categoria:NomeCategoria]]. Il link così creato non viene visualizzato nel punto in cui viene inserito, ma in una apposita area in fondo alla pagina. Se una voce appartiene a più categorie (per esempio "mela" potrebbe appartenere sia a "frutta" che "alimenti"), la sintassi è [[Categoria:Alimenti]] [[Categoria:Frutta]].
    Per convenzione le categorie vanno indicate sempre in fondo alla pagina, subito prima degli interlink, una per riga e preferibilmente in ordine alfabetico.
Attenzione: se si deve inserire semplicemente un link ad una categoria senza che la pagina risulti poi appartenervi, bisogna anteporre due punti nel wikilink in questo modo: [[:Categoria:NomeCategoria]]. In questo caso, il collegamento appare nel punto della pagina dove viene inserito, come un normale wikilink.
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce /Categorizzazione.
  • Creare una nuova categoria è solo leggermente più complicato: basta creare una nuova pagina che abbia per titolo la parola speciale Categoria seguita da due punti (:) e dal nome della categoria stessa (es.: Categoria:NomeCategoria).
    Queste pagine, che appartengono così ad un namespace diverso da quello delle voci normali, sono le categorie di Cathopedia. A loro volta le categorie hanno dei riferimenti ad altre categorie, creando un sistema di navigazione tra le pagine, che permette di trovare facilmente le voci correlate tra loro per argomento. Alla categoria più generale di tutte, che dovrebbe contenere (indirettamente) tutte le altre, è stato dato il nome di Categorie.
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce /Creazione.
  • Ordinare e mantenere le categorie. La struttura delle categorie non è predeterminata, ma viene costruita automaticamente e dinamicamente dal software MediaWiki: sulla base delle attribuzioni delle singole pagine trova quelle appartenenti ad una stessa categoria e ne costruisce la lista, ordinata (quasi) alfabeticamente, da presentare nella corrispondente pagina di categoria.
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce /Manutenzione.

Concetti principali

Cathopedia permette di classificare tutte le voci, o più in generale tutte le pagine, in essa contenute, sulla base degli argomenti trattati. Il singolo argomento costituisce la categoria e il suo titolo assume la funzione di codice di classificazione.

Per ottenere ciò, ogni voce di Cathopedia deve essere riferita ad almeno uno degli argomenti trattati; in gergo, deve essere categorizzata, deve cioè comprendere nel suo testo il riferimento alla categoria o alle categorie a cui appartiene. In tal modo ogni singola categoria viene "costruita" come indice automatico che raggruppa le voci ad essa attinenti.

Si noti che categorizzare una pagina coincide con l'inserire un semplice wikilink alla "categoria", ma il risultato non è quello solito del wikilink. Per inserire il link ad una categoria senza "categorizzare" la pagina, bisogna anteporre i due punti, come è spiegato in dettaglio nella sottopagina di aiuto /Categorizzazione.

Se le categorie fossero in tutto dell'ordine di qualche decina, la struttura potrebbe essere quella semplice di una lista in ordine alfabetico. Viceversa, avendo a che fare con un numero di categorie che può arrivare a migliaia, la semplice lista alfabetica (Speciale:Categorie) produce un elenco ingestibile. Diventa quindi opportuno, anzi necessario, "categorizzare" anche le categorie, e il metodo per farlo è lo stesso delle voci di enciclopedia.

Ne risulta quindi una struttura delle categorie di tipo gerarchico, con:

  • un vertice: la categoria "Categorie",
  • un primo livello costituito da tre categorie: (Multimedia, Enciclopedia, Cathopedia)
  • e poi, a livelli via via più dettagliati, gli argomenti trattati, le pagine di servizio, ecc.

La struttura delle categorie non risolve soltanto un'esigenza di organizzazione delle voci di Cathopedia, ma e soprattutto permette di:

  • navigare in Cathopedia iniziando da una qualsiasi voce, con un click nella categoria di appartenenza
  • sfogliare Cathopedia a partire dall'indice di primo livello o da uno degli argomenti elencati in Pagina principale.

Indicazione delle categorie di appartenenza

Lo standard di Cathopedia prevede un rettangolo a sfondo chiaro, nella parte inferiore della pagina, contenente la parola Categoria: (o Categorie:) seguita dalla indicazione delle categorie riferite.

Nota: La posizione può essere diversa se l'utente ha impostato come sua preferenza un'interfaccia grafica differente da quella predefinita (MonoBook).

Su come attribuire la o le categorie di appartenenza vedi la sottopagina di aiuto: /Categorizzazione.

La pagina di categoria

La pagina di categoria è una pagina speciale riempita automaticamente dal sistema (software MediaWiki), in base alle categorie e alle pagine che la riferiscono. Il titolo, e una breve descrizione del significato e dello scopo della categoria, deve essere creato preventivamente nel namespace "Categoria:".

Il sistema, per ogni categoria definita, genera quindi una pagina costituita dalle seguenti zone, dall'alto verso il basso:

  • Intestazione (opzionale, ma consigliato): eventuale testo, immagini, template, ecc. esplicitamente inclusi nella pagina
  • Sottocategorie (prima parte automatica): tabella a tre colonne con l'elenco delle sottocategorie (se esistono). Ognuna nella forma: [+] nome sottocategoria
    • Con un click sul [+] il sistema ripresenta la pagina con le eventuali ulteriori sottocategorie
    • Con un click su nome sottocategoria il sistema presenta una nuova pagina con il dettaglio della sottocategoria interessata
  • Voci o pagine normali (seconda parte automatica): tabella a tre colonne con l'elenco delle pagine appartenenti alla categoria.
  • striscia di fondo pagina, con l'indicazione della o delle categorie di appartenenza
  • a sinistra compaiono, come di solito, gli interwiki, se presenti

Facendo click su modifica in una pagina di categoria, si nota che prima e seconda parte automatica non esistono, perché, appunto costruite al momento della generazione della pagina.

Come entrare nella struttura delle categorie

Ci sono diversi modi per entrare nella struttura delle categorie:

  • con un click in una delle categorie di appartenenza della voce in cui ci troviamo
  • dalla Pagina principale, con un click su uno degli argomenti elencati
  • digitare nel campo di ricerca: Categoria:nome-della-categoria-cercata
  • partire dalla categoria iniziale Categoria:Categorie.

Ovviamente si ottiene lo stesso risultato cliccando un qualunque altro link che punti ad una pagina di categoria.

In una pagina di categoria abbiamo diverse opportunità:

  • scendere in maggior dettaglio, se sono elencate sottocategorie
    • vedere l'elenco delle voci contenute dal tema maggiormente definito, con un click sul titolo della sottocategoria
    • vedere se esistono ulteriori livelli di dettaglio, con un click sul (+)
  • Risalire l'albero delle categorie, con un click su una delle categorie elencate nella parte bassa della pagina.

Differenza fra categorie e liste

Cathopedia comprende un certo numero di liste di voci, utilizzate come indici o come elenchi. Queste liste sono a loro volta "voci" normali, costruite e modificate manualmente, senza l'intervento degli automatismi che caratterizzano le categorie. Hanno il vantaggio di poter elencare anche pagine non (ancora) esistenti, ma presumibilmente utili per completare il panorama di un certo argomento. Niente garantisce che tutte le voci esistenti su quell'argomento siano elencate.

Generalmente è preferibile creare una categoria anziché una lista, poiché è sempre più difficile mantenere una lista aggiornata via via che si aggiungono pagine a Cathopedia.

Categorie orfane

Ogni categoria deve essere contenuta in un'altra, deve cioè far parte dell'albero delle categorie di Cathopedia.
In caso contrario è definita categoria orfana.
Dato che non fanno parte dell'albero delle categorie, per identificarle (e possibilmente categorizzarle) è necessario consultare l'elenco disponibile in questa pagina speciale.

Unica eccezione: la categoria Categorie, vertice dell'albero, è l'unica che, pur non essendo contenuta in nessun'altra, per definizione non viene considerata orfana.

Categorie "di servizio" e "nascoste"

Alcune categorie non hanno una funzione di ordinamento dei contenuti enciclopedici bensì di organizzazione del lavoro: ad esempio tutte le voci in bozza o quelle di cui devono essere tradotte delle parti ecc. sono raggruppate in apposite categorie che nel complesso sono dette categorie di servizio. Questo permette di avere sott'occhio tutte le pagine che necessitano di particolari "cure".

Poiché tali "categorie di servizio" non riguardano propriamente i contenuti, spesso sono "nascoste" cioè non appaiono nella barra delle categorie al fondo della pagina, se non cliccando sul collegamento [altre]. Per nascondere una categoria deve essere aggiunto nella sua pagina il parametro __HIDDENCAT__, che la categorizza automaticamente nella Categoria:Categorie nascoste. Questa categorizzazione è però del tutto inutile per trovare la categoria di servizio, perché non segue nessuna gerarchia: è quindi necessario categorizzare opportunamente la categoria in un ramo della Categoria:Cathopedia.

Lo scopo è evitare che siano mescolate delle categorie eterogenee per funzione in cui è inserita una pagina, ad esempio una categoria appartenente alla Categoria:Enciclopedia e una appartenente a Categoria:Cathopedia. Una categoria di servizio che è inserita in voci o categorie di voci che fanno parte della Categoria:Enciclopedia va perciò nascosta.

Voce Categorie di it.wiki: il materiale ivi presente è stato rielaborato in senso cattolico e integrato



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.