Delitto

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Per delitto, nel senso canonico, si intende la violazione esterna della legge o del precetto da un punto di vista oggettivo in modo da comportare grave imputazione morale e da meritare pena adeguata.

Ne deriva che, perché vi sia delitto, debba esserci gravità della colpa e chi la commette possa essere sufficientemente ritenuto moralmente riprovevole. La nozione di delitto si riferisce ovviamente alle leggi canoniche (della Chiesa) esterne e può essere individuata dalla sola autorità ecclesiastica.

La Chiesa non ha infatti competenza nel giudicare le leggi civili e il grado di colpevolezza e pertanto ogni riferimento a fatti delittuosi va immediatamente inteso in relazione al Diritto Canonico. In altre parole, quando si parla di delitto, bisogna intendere il delitto nello specifico linguaggio ecclesiale, che prescinde dalle leggi civili.

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.