Discussione:Giustizia

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Jump to navigation Jump to search

GIUSTIZIA

NELLA SEGUENTE PRIMA LETTURA ODIERNA (Is 26,7-9.12.16-19) Svegliatevi ed esultate voi che giacete nella polvere. Dal libro del profeta Isaìa

Il sentiero del giusto è diritto, il cammino del giusto tu rendi piano. Sì, sul sentiero dei tuoi giudizi, Signore, noi speriamo in te; al tuo nome e al tuo ricordo si volge tutto il nostro desiderio. Di notte anela a te l’anima mia, al mattino dentro di me il mio spirito ti cerca, perché quando eserciti i tuoi giudizi sulla terra, imparano la giustizia gli abitanti del mondo. COSA SIGNIFICA IN QUESTO CASO 'GIUSTIZIA'? FORSE GIUSTIZIA NEL SENSO USUALE DEL TERMINE? FORSE 'SANTITA' '? ANALOGO DUBBIO SORGE MOLTE VOLTE NELLA LETTURA DEL VANGELO, DEI SALMI ETC. ESISTONO VERSIONI SCRITTE CON LINGUAGGIO MODERNO? GRAZIE

{{ #SuggestionNotification: timidalb@tin.it }} ALBERTO TIMIDEI (timidalb chiocciola tin punto it), 2016-07-14 11:00:49 GMT

Ciao Alberto, secondo il lessico ebraico la "giustizia" non era poi così facilmente distinta tra il livello umano (giustizia propriamente detta) e quella in rapporto a Dio (santità). E' un distinguo che per Isaia era impensabile. E anche Gesù la pensava così: mai distingue l'amore al prossimo (giustizia) e l'amore (o timore) a Dio. Buone cose! --RR (discussioni) 20:07, 14 lug 2016 (CEST)