Sepoltura

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Jump to navigation Jump to search
Peter von Cornelius, Trasporto di Gesù Cristo al sepolcro (prima metà del XIX secolo), olio su tela

La sepoltura (dal latino sepultura, participio passato sepultum, supino) è il sotterramento o l'inumazione del corpo di un defunto. La prima modalità consiste nel deporre la salma nella bara e successivamente calarla in una fossa e ricoprirla di terra. La seconda modalità prevede la deposizione del corpo nudo, avvolto o messo in bara in una cavità rocciosa o cementizia. L'inumazione è prevista anche in caso di cremazione o incenerimento con i resti conservati in un'urna. Esistono altre modalità di sepoltura a seconda delle varie culture come ad esempio la mummificazione.

Sepoltura ecclesiastica

La tumulazione delle salme secondo la Chiesa cattolica deve avvenire con la pia consuetudine del sotterramento obbligatoriamente in luogo consacrato, cimitero o chiesa, ossia il terzo luogo delle esequie (C.C.C. 1686). Tuttavia, non proibisce la cremazione, tranne che venga scelta per motivi contrari alla dottrina cristiana (C.D.C. 1176/3). Secondo la Chiesa cattolica è la quarta fase del Rito funebre (esequie) dopo la veglia, la processione e la cerimonia funebre (Messa). In ogni caso la Chiesa vieta la conservazione in casa o la dispersione dei resti in luoghi diversi da quelli sopra menzionati.

Voci correlate
Collegamenti esterni