Croce da tavolo

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Croce da tavolo (XVI secolo), argento dorato con pietre dure; Brescia, Museo Diocesano

La croce da tavolo è una croce di medie e piccole dimensioni, prevalentemente con l'immagine di Gesù Cristo crocifisso, poggiante su una base.

Descrizione

La croce da tavolo è un oggetto devozionale non strettamente connesso alla celebrazione eucaristica, che si presenta come una semplificazione della croce d'altare realizzata in materiali vari, ma prevalentemente in legno, da collocare su supporti diversi.

Le tipologie sono le stesse della croce d'altare, ma la raffigurazione di Gesù Cristo crocifisso (in genere in metallo) e la presenza frequente dell'immagine simbolica del Monte Calvario alla base della stessa, ne sottolineano il significato dell'oggetto rivolto sopratutto alla meditazione sul sacrificio di Cristo.

La croce da tavolo è legata alla devozione privata od utilizzata nella mobilia ecclesiastica, (come coronamento di armadi, inginocchiatoi, tavoli da studio o da sacrestia, ecc.), questo di oggetto costituisce un unicum che non trova riferimento in un servizio di candelabri e candelieri dello stesso stile come avviene per le croci d'altare.

Esemplari significativi

Fra gli esempi di maggior rilievo storico-artistico si ricorda:

Bibliografia
  • Sandra Vasco Rocca, Gli oggetti devozionali, in Suppellettile ecclesiastica I, Centro Di Editore, Firenze 1988, p. 425 ISBN 88703816412
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.