Lunetta di ostensorio

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Lunetta di ostensorio decorata con due angeli

La lunetta di ostensorio è un sostegno d'oro o d'argento dorato, a forma di mezza luna, inserito nella parte centrale dell'ostensorio per l'esposizione dell'ostia grande consacrata. Essa è formata da due semicerchi coincidenti (lisci o a forma di testina angelica) e legati insieme con una cerniera, in modo da potervi inserire l'ostia, posta di taglio.

La lunetta viene collocata all'interno dell'ostensorio o della teca eucaristica (entrambi provvisti di uno sportello nella parte posteriore), facendola scorrere lungo una particolare fessura.

La lunetta è già menzionata nelle norme di san Carlo Borromeo, come accessorio essenziale dell'ostensorio.

La lunetta viene anche detta con termine improprio, o comunque non preferibile, "croce astile".

Bibliografia
  • Benedetta Montevecchi, I vasi sacri, in Suppellettile ecclesiastica. 1, Centro Di Editore, Firenze 1988, p. 115 ISBN 88703816412
Voci correlate
Collegamenti esterni
Firma documento.png

Il contenuto di questa voce è stato firmato il giorno 22 febbraio 2013 da Teresa Morettoni, esperta in museologia, archeologia e storia dell'arte.

Il firmatario ne garantisce la correttezza, la scientificità, l'equilibrio delle sue parti.

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.