Pontificia Facoltà Teologica "Marianum"

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Stemma della Pontificia Facoltà Teologica "Marianum"

La Pontificia Facoltà Teologica "Marianum" di Roma è una Istituzione accademica cattolica, con specializzazione in Teologia Mariana (Mariologia).

Origine

Fin dalla sua origine l'Ordine dei Servi di Maria ha ricevuto dai Sommi Pontefici la facoltà di conferire i gradi accademici. Questo privilegio, che Bonifacio IX aveva concesso al Priore generale il 30 gennaio 1398, fu ratificato e con più favorevoli leggi promulgato dai successori, Innocenzo VIII (11 luglio 1604), Paolo V (6 giugno 1606), Urbano VIII (19 dicembre 1633 e 9 gennaio 1639), Alessandro VII (10 aprile 1658). Il 26 febbraio 1666 la Congregazione dei Vescovi e dei Regolari eresse canonicamente, nel convento di San Marcello in Roma, il Collegio "Enrico di Gand" con facoltà di rilasciare agli alunni del Collegio i gradi accademici in Sacra Teologia. Clemente IX, con la bolla Militantis Ecclesiae (21 febbraio 1669), ne approvò gli statuti.

Soppressione e rifondazione dopo il 1870

Soppresso nel 1870 dopo due secoli di feconda attività, il Collegio fu rifondato nel 1895 sotto il nome di "Collegio Sant'Alessio Falconieri"; nel 1928 fu trasferito nell'attuale sede di Viale Trenta Aprile, n. 6, Roma.

Il 30 novembre dell'anno santo 1950 Pio XII, tramite la Congregazione dei Seminari e delle Università degli Studi, elevava la scuola teologica del Collegio Sant'Alessio Falconieri, adeguatasi nel frattempo alle norme promulgate dalla Costituzione apostolica Deus scientiarum Dominus (14 maggio 1931), al rango di Facoltà di Teologia riservata ai frati Servi di Maria. Superato il quinquennio di prova, la stessa Congregazione, col decreto Caelesti honorandae Reginae (8 dicembre 1955), sanciva definitivamente l'erezione della Facoltà di Teologia, ne approvava gli statuti e confermava il diritto di conferire agli alunni Servi di Maria i gradi accademici in Sacra Teologia. La Facoltà assumeva ufficialmente il titolo di "Marianum".

Nell'anno accademico 1957-1958 venivano istituiti, a Firenze, i corsi del Biennio filosofico e a Roma uno speciale Istituto di Mariologia per la promozione e l'approfondimento del ruolo di Maria nell'economia della salvezza. In considerazione del favorevole sviluppo dell'Istituto, la Congregazione dei Seminari e delle Università degli Studi, col decreto Excelsam Matrem (7 marzo 1960), riconosceva ufficialmente l'Istituto e approvava il conferimento di uno speciale Diploma in Mariologia. Con il decreto Multa sane (7 marzo 1965), istituiva il Dottorato in teologia con specializzazione in Mariologia, come qualificata espressione della Facoltà, e concedeva il diritto di iscrivere ai corsi accademici gli studenti dell'uno e l'altro clero (diocesano e religioso).

Seguendo le indicazioni delle Normae quaedam (1968), il "Marianum" rielaborò gli statuti e il piano di studi precisando meglio le sue finalità mariologiche. In forza del decreto Theologicas Collegii S. Alexii Falconierii scholas, promulgato dalla Congregazione per l'Educazione Cattolica il 1 gennaio 1971, la Facoltà Teologica "Marianum" assumeva il titolo di Pontificia, e con esso tutti gli onori, i diritti e i doveri concessi alle altre Università e Atenei Pontifici, l'ampia possibilità d'immatricolare studenti chierici, religiosi e laici, e la facoltà di conferire loro, a nome della Santa Sede, i gradi accademici di Licenza e Laurea in Teologia con la qualifica della "specializzazione in mariologia", titoli e diplomi.

Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.