Rogazionisti del Cuore di Gesù

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Rogazionisti del Cuore di Gesù
in latino Congregatio Rogationistarum a Corde Iesu
Rogazionisti.jpg
Logo dei Rogazionisti.

Istituto di vita consacrata
Congregazione religiosa maschile di diritto pontificio

Altri nomi
Rogazionisti
Fondatore Annibale Maria Di Francia
Data fondazione 1926
sigla R.C.I.
Titolo superiore
Approvato da Pio XII
Data di approvazione 15 febbraio 1958
Collegamenti esterni

Sito ufficiale

Scheda su gcatholic.com
Scheda su catholic-hierarchy.org

Sant'Annibale Maria Di Francia

I Rogazionisti del Cuore di Gesù (in latino Congregatio Rogationistarum a Corde Iesu) sono un istituto religioso maschile di diritto Pontificio: i membri di questa congregazione clericale, spesso detti semplicemente Rogazionisti, pospongono al loro nome la sigla R.C.I.

Storia

Il termine "rogazionisti" deriva dal latino "rogate", cioè "pregate". Tale espressione è usata, nel Vangelo, da Gesù, che chiese ai suoi discepoli di pregare Dio Padre affinché mandi "operai nella messe", cioè sacerdoti per il suo popolo. La congregazione fu fondata nel 1926 da sant'Annibale Maria Di Francia (18511927), sacerdote di Messina, il quale fondò anche la Congregazione delle suore Figlie del Divino Zelo.

La congregazione ottenne il decretum laudis dalla Santa Sede il 15 febbraio 1958.

Fanno parte dell'orbita della famiglia del Rogate due assocazioni ecclesiali, i LAVR e l'ERA, che raggruppano fedeli e giovani che diffondono la preghiera per le vocazioni e operano nel campo della pastorale giovanile e vocazionale.

Attività e diffusione

I Rogazionisti esprimono la loro specifica consacrazione a Dio nella Chiesa cattolica Romana mediante la professione di un quarto voto religioso che li impegna a pregare quotidianamente per impetrare dal Signore apostoli per la sua messe, a propagare questo spirito di preghiera tra le comunità dei fedeli, a vivere da buoni operai della messe, per l'avvento del regno di Dio, lavorando per il bene spirituale e temporale del prossimo, sull'esempio e l'insegnamento del loro Fondatore, nell'educazione e santificazione dei fanciulli e dei giovani, specialmente i più poveri ed emarginati, nell'evangelizzazione e nel soccorso dei poveri, aiutandoli a riscoprire la loro dignità e vocazione nella chiesa.

Impegno importante della Congregazione è l'animazione vocazionale, cioè il sostegno a coloro che sono in ricerca della propria vocazione, in modo particolare quella al sacerdozio, e la preghiera per le vocazioni. Nell'animazione vocazionale i Rogazionisti fanno uso dei moderni mezzi di comunicazione, oltre che dell'editoria e dei ritiri di formazione spirituale.

Nel 2006 i Rogazionisti erano 399 (dei quali 263 sacerdoti), organizzati in 67 case:[1] sono presenti in Albania, Italia, Polonia, Spagna, Argentina, Brasile, Paraguay, Messico, USA, Rwanda, Camerun, Corea del Sud, India, Indonesia, Papua Nuova Guinea e Filippine. Il 28 luglio 2004 è stato eletto Superiore Generale della Congregazione l'italiano Reverendo padre Giorgio Nalin.

Note
  1. dati statistici riportati dall'Annuario Pontificio per l'anno 2007, Città del Vaticano, 2007, p. 1492
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.