Vicariato apostolico di Phnom-Penh

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Vicariato apostolico di Phnom Penh
Apostolicus Vicariatus de Phnom-Penh
Chiesa latina

[[File:{{{immagine}}}|290px]]
vicario apostolico Emile Destombes, M.E.P.
Sede Phnom Penh

sede vacante
Phnom Penh

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea
Regione ecclesiastica {{{regione}}}
Nazione bandiera Cambogia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore Olivier Schmitthaeusler, M.E.P.
vicario
provicario
generale
ausiliari

Vicari emeriti:

Yves-Georges-René Ramousse, M.E.P.
Parrocchie 4
Sacerdoti

24 di cui 2 secolari e 22 regolari
640 battezzati per sacerdote

33 religiosi 45 religiose
4.550.000 abitanti in 31.946 km²
15.382 battezzati (0,3% del totale)
Eretta 30 agosto 1850
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
787 Monivong Bld, B.P. 123, Phnom-Penh, Cambodge
tel. (023)21.24.62 @

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2005
Chiesa cattolica in Cambogia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

Il vicariato apostolico di Phnom-Penh (in latino: Apostolicus Vicariatus de Phnom-Penh) è una sede della Chiesa cattolica in Cambogia immediatamente soggetta alla Santa Sede. Nel 2004 contava 15.382 battezzati su 4.550.000 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Emile Destombes, M.E.P.

Territorio

Il vicariato apostolico comprende le città di Phnom Penh, Kep e Sihanoukville e anche le province di Kandal, Takeo, Kampot, Kompong Speu e Koh Kong.

Sede del vicariato è la città di Phnom Penh, capitale della Cambogia.

Il territorio si estende su 31.946 km² ed è suddiviso in 4 parrocchie.

Storia

Il vicariato apostolico della Cambogia fu eretto il 30 agosto 1850, ricavandone il territorio dal vicariato apostolico della Cocincina occidentale (oggi arcidiocesi di Ho Chi Minh).

Il 3 dicembre 1924 il vicariato apostolico ha assunto il nome attuale.

Il 26 settembre 1968 ha ceduto porzioni del suo territorio a vantaggio delle prefetture apostoliche di Battambang e di Kompong-Cham.

Durante il regime dei Khmer Rossi tutte le religioni furono messe fuorilegge. I cattolici, particolarmente i sacerdoti, furono perseguitati dal regime. Fra le vittime che furono massacrate o uccise nei cosiddetti campi di rieducazione vi erano soprattutto cattolici, musulmani Cham, cinesi e vietnamiti, anche se la stragrande maggioranza delle vittime era cambogiana. Inoltre, la maggior parte delle chiese furono distrutte. I cattolici vietnamiti, i quali costituivano la maggior parte dei cattolici in Cambogia, furono espulsi dal paese. Come risultato di tutto questo, il numero di cattolici nel territorio del vicariato è diminuito da circa 30.000 a meno di 10.000. Nel 1990 la nuova costituzione della Cambogia ha concesso la libertà di culto.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

La diocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 4.550.000 persone contava 15.382 battezzati, corrispondenti allo 0,3% del totale.

Fonti
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.