Monache Agostiniane

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Agostiniana)
Monache Agostiniane
in latino Ordinis Sancti Augustini
Stemma 777venc.gif

Istituto di vita consacrata
Ordine mendicante femminile di diritto pontificio

Altri nomi
Fondatore Innocenzo IV
Data fondazione 1256
Luogo fondazione Roma
sigla O.S.A.
Titolo superiore
Regola Regola di Sant'Agostino (IV secolo)
Motto Amor meus, pondus meus;
Charitas et scientia;
Tolle lege
Abito nero (o bianco, soprattutto per le attività quotidiane), cintura sempre nera.
Scopo contemplazione, studio, attualmente anche l'insegnamento e il sostegno.
Costituzioni 1287 (da Augustinus Novellus), nel 1290 e riforma nel 1971
Santo patrono Nostra Signora della Consolazione,
Sant'Agostino di Ippona
Collegamenti esterni

Sito ufficiale

Le Monache Agostiniane (in latino Moniales Ordinis Sancti Augustini) sono le religiose di vita contemplativa appartenenti al secondo ordine di Sant'Agostino: come i frati del ramo maschile, le monache agostiniane pospongono al loro nome la sigla O.S.A.

Storia

Le prime notizie relative ad un monastero femminile appartenente all'Ordine Agostiniano risalgono solo alla metà del XIII secolo: si tratta del convento femminile di Oberndorf, nel Württemberg, incorporato all'ordine per decisione del capitolo provinciale degli agostiniani tedeschi, con un atto emanato a Seemanshausen il 27 maggio 1264. Non è comunque da escludere che esistessero monasteri femminili sottoposti alla regola di sant'Agostino o alla direzione spirituale dei frati dell'ordine già da tempi più antichi.

A cavallo dei secoli XVI e XVII, nacquero i movimenti delle Recollette e delle Scalze, diffusi prevalentemente in Spagna e in America latina, che diedero vita a due osservanze autonome.

Attività e diffusione

Le monache Agostiniane, oltre a seguire la Regola, sono tenute all'osservanza delle costituzioni del ramo maschile dell'ordine, debitamente adattate alle esigenze femminili: nel 1971 le costituzioni delle monache sono state riformate alla luce dei dettami del Concilio Vaticano II.

Le Agostiniane indossano una veste nera (o bianca, soprattutto per le attività quotidiane) stretta in vita da una cintura sempre nera (requisito essenziale del loro abito).

Oltre che alla preghiera contemplativa, le monache di alcuni conventi svolgono anche apostolato diretto dedicandosi all'istruzione femminile o alla cura degli orfani.

Nel 1973 i monasteri dell'osservanza ordinaria erano 83: 29 in Italia, 46 in Spagna ed 1 rispettivamente in Messico, Svizzera, Malta, Bolivia, Ecuador, Stati Uniti d'America, Cile e Paesi Bassi; alla fine del 2005 i monasteri erano 82 e le religiose, tra monache e novizie, erano 919.[1]

Note
  1. dati statistici riportati dall'Annuario Pontificio per l'anno 2007, Città del Vaticano, 2007, p. 1523
Bibliografia
  • Balbino Rano, la voce Agostiniane, Monache, in Dizionario degli Istituti di Perfezione (Vol. I), Edizioni Paoline, Roma
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.