Banco da chiesa

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Banco da chiesa

Il banco da chiesa è la panca utilizzata dai fedeli per sedersi, durante le celebrazioni liturgiche; può avere uno schienale ed un inginocchiatoio con un piano d'appoggio.

I banchi possono essere fissi e solidali, con accesso dai lati, talora muniti di battenti.

Tipologie particolari

Tipi particolari di questo arredo sacro sono:

  • Arcibanco[1]: banco da chiesa che presenta un sedile a cassapanca.
  • Banco d'Opera, detto anche banco di fabbriceria[2]: banco con una struttura peculiare ed una decorazione propria, collocato generalmente davanti al pulpito, riservato ai componenti della fabbriceria. Può essere contrassegnato da un'iscrizione che ne indica la destinazione.
Arcibanco (XIX secolo), legno intagliato; Milano, Museo Poldi Pezzoli
  • Banco di famiglia[3]: banco da chiesa, generalmente posto fuori del presbiterio, appartenente ad una famiglia e spesso contrassegnato dal nome o dallo stemma del committente.
Note
  1. ICCD - Thesaurus del corredo ecclesiastico di culto cattolico[Sito web disconnesso]
  2. ICCD - Thesaurus del corredo ecclesiastico di culto cattolico[Sito web disconnesso]
  3. ICCD - Thesaurus del corredo ecclesiastico di culto cattolico[Sito web disconnesso]
Voci correlate
Collegamenti esterni
Firma documento.png

Il contenuto di questa voce è stato firmato il giorno 14 marzo 2013 da Teresa Morettoni, esperta in museologia, archeologia e storia dell'arte.

Il firmatario ne garantisce la correttezza, la scientificità, l'equilibrio delle sue parti.

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.