Colomba crismale

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Museo Diocesano del Duomo di Fidenza Bottega orafa di Hildesheim (Bassa Sassonia), Colomba crismale (inizio XIII secolo), bronzo dorato

La colomba crismale (detta anche colomba battesimale) è un antico contenitore sacro a forma di colomba per gli oli santi e l'acqua battesimale; si presenta munita di un'alta imboccatura sul dorso per l'introduzione del liquido e di un becco foggiato a versatoio.

Fin dal IX secolo si diffuse l'uso di vasi sacri a forma di colomba come contenitori per l'Eucaristia (colomba eucaristica); meno documentato è, invece, l'uso della colomba crismale, di cui tuttavia rimangono alcuni esemplari anche in Italia.

La colomba battesimale, oggi di particolare rarità, era probabilmente appesa sopra il fonte battesimale.

Esemplari significativi

Fra gli esempi di maggior rilievo storico-artistico si ricorda:

Bibliografia
  • Benedetta Montevecchi, I vasi sacri, in Suppellettile ecclesiastica. 1, Centro Di Editore, Firenze 1988, p. 154 ISBN 88703816412
Voci correlate
Collegamenti esterni
Firma documento.png

Il contenuto di questa voce è stato firmato il giorno 20 febbraio 2013 da Teresa Morettoni, esperta in museologia, archeologia e storia dell'arte.

Il firmatario ne garantisce la correttezza, la scientificità, l'equilibrio delle sue parti.

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.