Coperta di immagine sacra

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Museo Diocesano del Montefeltro "Antonio Bergamaschi" di Pennabilli, Bottega romana, Coperta della Madonna delle Grazie (1734), lamina d'argento sbalzato e dorato

La coperta d'immagine sacra è un rivestimento in lastra metallica che è posto sopra all'immagine sacra.

Si tratta di una copertura, prevalentemente in argento sbalzato e cesellato, che presenta talora gemme incastonate e una decorazione a smalto, la quale riveste in segno di riverenza e di protezione per dipinti di particolare devozione popolare. È generalmente in lastra d'argento e ricopre l'intera immagine, lasciando visibili solo le parti di maggiore sacralità (il viso, le mani, gli attributi iconografici).

La coperta, in genere rettangolare, lascia libero lo spazio riservato alle zone di maggiore sacralità, sopratutto il volto della Madonna, di Gesù Bambino e dei santi effigiati nel dipinto sottostante.

È un corredo tipico dell'icona orientale (chiamata riza) che si può tuttavia ritrovare anche in area occidentale, specialmente nell'Italia meridionale.

Esemplari significativi

Fra gli esempi di maggior rilievo storico-artistico si ricorda:

Bibliografia
  • Sandra Vasco Rocca, Gli oggetti devozionali, in Suppellettile ecclesiastica. 1, Centro Di Editore, Firenze 1988, p. 400 ISBN 97888703816412
Voci correlate
Collegamenti esterni
Firma documento.png

Il contenuto di questa voce è stato firmato il giorno 16 dicembre 2013 da Teresa Morettoni, esperta in museologia, archeologia e storia dell'arte.

Il firmatario ne garantisce la correttezza, la scientificità, l'equilibrio delle sue parti.

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.