Diocesi di Ibarra

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Diocesi di Ibarra
Dioecesis Ibarrensis
Chiesa latina

Cattedraleibarra.jpg
vescovo Segundo René Coba Galarza
Sede Ibarra

sede vacante
Ibarra

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea dell'arcidiocesi di Quito
Regione ecclesiastica {{{regione}}}
Mappaibarra.jpg
Mappa della diocesi
Provincia ecuadoregna di Imbabura
Collocazione geografica della diocesi
Nazione bandiera Ecuador
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Vescovi emeriti:

Julio César Terán Dutari, S.J.
Valter Dario Maggi
Parrocchie 61
Sacerdoti

87 di cui 67 secolari e 20 regolari
3.732 battezzati per sacerdote

41 religiosi 219 religiose 3 diaconi
340.000 abitanti in 5.669 km²
324.700 battezzati (95,5% del totale)
Eretta 29 dicembre 1862
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Garcia Moreno 5-68, Casilla 10-01-04, Ibarra, Ecuador
tel. (06)95.57.73 fax. 64.18.97

Dati dall'annuario pontificio 2007 Scheda
Chiesa cattolica in Ecuador
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

La diocesi di Ibarra (in latino: Dioecesis Ibarrensis) è una sede della Chiesa Cattolica in Ecuador suffraganea dell'arcidiocesi di Quito. Nel 2006 contava 324.700 battezzati su 340.000 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Segundo René Coba Galarza.

Territorio

La diocesi comprende la provincia dell'Imbabura.

Sede vescovile è la città di Ibarra.

Il territorio è suddiviso in 61 parrocchie.

Storia

La diocesi è stata eretta il 29 dicembre 1862, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di Quito.

La cattedrale fu distrutta dal terremoto del 1868 e ricostruita a partire dal 1872.

Il 17 marzo 1965 ha ceduto una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Tulcán.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

La diocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 340.000 persone contava 324.700 battezzati, corrispondenti al 95,5% del totale.

Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.