Arcidiocesi di Guayaquil

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Arcidiocesi di Guayaquil
Archidioecesis Guayaquilensis
Chiesa latina

CattedralediGuayaquil.jpg
arcivescovo metropolita Antonio Arregui Yarza
Sede Guayaquil

sede vacante
Guayaquil

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea
Regione ecclesiastica {{{regione}}}
Mappaguaiaquil.jpg
Mappa della diocesi
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Nazione bandiera Ecuador
diocesi suffraganee
Babahoyo, San Jacinto de Yaguachi
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari Guido Iván Minda Chalá,
Giovanni Battista Piccioli,
Bertram Víctor Wick Enzler

Cariche emerite:

Parrocchie 221
Sacerdoti

339 di cui 207 secolari e 132 regolari
8.914 battezzati per sacerdote

155 religiosi 523 religiose 25 diaconi
3.357.000 abitanti in 18.711 km²
3.022.000 battezzati (90,0% del totale)
Eretta 29 gennaio 1837
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Apartado 09-01-254, Calle Clemente Ballén 501 y Chimborazo, Guayaquil, Ecuador
tel. (04) 32-2778 fax. 32-9695

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2007
Chiesa cattolica in Ecuador
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

L'arcidiocesi di Guayaquil (in latino: Archidioecesis Guayaquilensis) è una sede metropolitana della Chiesa Cattolica in Ecuador. Nel 2006 contava 3.022.000 battezzati su 3.357.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Antonio Arregui Yarza.

Territorio

L'arcidiocesi comprende le province ecuadoriane di Guayas e di Santa Elena.

Sede arcivescovile è la città di Guayaquil, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora della Mercede.

Il territorio è suddiviso in 221 parrocchie.

Storia

La diocesi di Guayaquil fu eretta il 29 gennaio 1838 con la bolla In supremo beati di papa Gregorio XVI, ricavandone il territorio dalla diocesi di Cuenca (oggi arcidiocesi). Era originariamente suffraganea dell'arcidiocesi di Lima.

Il 13 gennaio 1848 entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Quito.

Dopo il trasferimento del vescovo Francisco Xavier de Garaycoa alla sede metropolitana di Quito nel 1851, il tentativo del governo ecuadoriano di intromettersi negli affari ecclesiastici provocò una vacanza della sede durata dieci anni.

La crisi dei rapporti tra il governo e la diocesi continuò negli anni successivi. Nel 1865 il presidente Gabriel García Moreno comunicava al vescovo José Tomás Aguirre y Anzoategui che il suo ausiliare Luis de Tola y Avilés non poteva lasciare la città «perché la sua condotta [...] manifesta la sua adesione agli implacabili nemici dell'ordine, della proprietà, delle Religione e del Governo».

Il 23 marzo 1870 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di arcidiocesi di Portoviejo (oggi arcidiocesi).

Nel 1884 il vescovo Roberto María Pozo y Martín fu sospeso dalla Santa Sede per motivi che non furono mai chiariti, ma sicuramente politici. Si recò in esilio a Lima e poi in Cile, mentre la sede di Guayaquil, già allora considerata fra le più importanti del paese restava sotto la guida di un amministratore apostolico.

Dopo ventott'anni di sede vacante l'elezione del vescovo Juan María Riera fu molto laboriosa. Nel 1915 invece il governo dimostrò un'attitudine più conciliante e propose di collaborare all'individuazione del candidato più adatto. La scelta della Sede Apostolica cadde però su Andrés Machado, sgradito sia all'arcivescovo di Quito sia al governo. A partire dal 1917 il governo ecuadoriano rinunciò definitivamente al diritto di patronato nell'elezione dei vescovi.

Il 15 luglio 1948, il 6 maggio 1950 e il 26 luglio 1954 cedette altre porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione rispettivamente del vicariato apostolico di Los Ríos (oggi diocesi di Babahoyo), della prefettura apostolica delle Galápagos (oggi vicariato apostolico) e della prelatura territoriale di El Oro (oggi diocesi di Machala).

Il 22 gennaio 1956 è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana.

Il 4 novembre 2009 ha ceduto un'ulteriore porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di diocesi di San Jacinto de Yaguachi.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 3.357.000 persone contava 3.022.000 battezzati, corrispondenti al 90,0% del totale.

Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.