Diocesi di Santo Tomé

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Diocesi di Santo Tomé
Dioecesis Sancti Thomae in Argentina
Chiesa latina

[[File:{{{immagine}}}|290px]]
vescovo Gustavo Alejandro Montini
Sede Santo Tomé

sede vacante
Santo Tomé

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea dell'arcidiocesi di Corrientes
Regione ecclesiastica {{{regione}}}
Stome.GIF
Mappa della diocesi
Nazione bandiera Argentina
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Vescovi emeriti:

Parrocchie 13
Sacerdoti

21 di cui 21 secolari
7.142 battezzati per sacerdote

19 religiose
165.000 abitanti in 29.011 km²
150.000 battezzati (90,9%% del totale)
Eretta 3 luglio 1979
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Av. Bartolomé Mitre 930, 3340 Santo Tomé [Corrientes], Argentina
tel. (03756) 420-240 fax. 420-493

Dati dall'annuario pontificio 2010 Scheda
Chiesa cattolica in Argentina
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

La diocesi di Santo Tomé (in latino: Dioecesis Sancti Thomae in Argentina) è una sede della Chiesa cattolica in Argentina suffraganea dell'arcidiocesi di Corrientes. Nel 2010 contava 150.000 battezzati su 165.000 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Gustavo Alejandro Montini.

Territorio

La diocesi comprende cinque dipartimenti della provincia di Corrientes: General Alvear, Ituzaingó, Paso de los Libres, San Martín e Santo Tomé.

Sede vescovile è la città di Santo Tomé, dove si trova la cattedrale dell'Immacolata Concezione.

Il territorio è suddiviso in 13 parrocchie.

Storia

La diocesi è stata eretta il 3 luglio 1979 con la bolla Romani est Pontificis[1] di Papa Giovanni Paolo II, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di Corrientes e dalla diocesi di Goya.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

Note
  1. Giovanni Paolo II (LA) Bolla Romani est Pontificis
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.