Diocesi di Santiago del Estero

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Diocesi di Santiago del Estero
Dioecesis Sancti Iacobi de Estero
Chiesa latina

Santiago cathedral.jpg
vescovo Vicente Bokalic Iglic, C.M.
Sede Santiago del Estero

sede vacante
Santiago del Estero

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea dell'arcidiocesi di Tucumán
Regione ecclesiastica {{{regione}}}
Sgo.gif
Mappa della diocesi
Nazione bandiera Argentina
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari Enrique Martínez Ossola

Vescovi emeriti:

Francisco Polti Santillán
Parrocchie 44
Sacerdoti

69 di cui 50 secolari e 19 regolari
8.768 battezzati per sacerdote

22 religiosi 47 religiose 14 diaconi
686.000 abitanti in 81.969 km²
605.000 battezzati (88,2%% del totale)
Eretta 25 marzo 1907
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Indirizzo
Av. Belgrano Sud 450, 4200 Santiago del Estero, Argentina
tel. (085)421-1260 fax. 421-1534
Collegamenti esterni

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2010 Scheda
Chiesa cattolica in Argentina
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

La diocesi di Santiago del Estero (in latino: Dioecesis Sancti Iacobi de Estero) è una sede della Chiesa cattolica in Argentina suffraganea dell'arcidiocesi di Tucumán. Nel 2010 contava 605.000 battezzati su 686.000 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Vicente Bokalic Iglic, C.M..

Territorio

La diocesi comprende venti dipartimenti della provincia di Santiago del Estero: Aguirre, Atamisqui, Avellaneda, Banda, Capital, Choya, Guasayán, Jiménez, Loreto, Mitre, Ojo de Agua, Pellegrini, Quebrachos, Río Hondo, Rivadavia, Robles, Salavina, San Martín, Sarmiento e Silípica, nonché la zona del dipartimento di Figueroa a ovest del río Salado.

Sede vescovile è la città di Santiago del Estero, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora del Carmine.

Il territorio è suddiviso in 44 parrocchie.

Storia

La prima diocesi con sede a Santiago del Estero fu la diocesi di Tucumán eretta il 10 maggio 1570 con la bolla Super specula militantis Ecclesiae di papa Pio V, ricavandone il territorio dalla diocesi di Santiago del Cile (oggi arcidiocesi). Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Lima.

Il 20 luglio 1609 entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di La Plata o Charcas (oggi arcidiocesi di Sucre).

Il 28 novembre 1697 la sede della diocesi fu traslata a Córdoba e la diocesi esiste tuttora con il nome di arcidiocesi di Córdoba.

La presente diocesi di Santiago del Estero invece è stata eretta il 25 marzo 1907 con la bolla Ea est in quibusdam di papa Pio X, ricavandone il territorio dalla diocesi di Tucumán (oggi arcidiocesi). Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Buenos Aires.

Il 20 aprile 1934 entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Paraná.

L'11 febbraio 1957 è divenuta suffraganea dell'arcidiocesi di Tucumán.

Il 10 aprile 1961 ha ceduto una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Añatuya.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.