Gesù Cristo crocifisso (Paul Gauguin)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
USA Buffalo A.KnoxArtGal Gauguin Cristogiallo 1889-bis.jpg
Paul Gauguin, Gesù Cristo crocifisso (1889), olio su tela
Cristo giallo
Opera d'arte
Stato

bandiera Stati Uniti

Stato federale New York
Regione ecclesiastica [[|]]
Contea
Comune

Buffalo

Località
Diocesi Buffalo
Parrocchia o Ente ecclesiastico
Ubicazione specifica Albright-Knox Art Gallery
Uso liturgico nessuno
Comune di provenienza
Luogo di provenienza
Oggetto dipinto
Soggetto Gesù Cristo crocifisso
Datazione 1889
Datazione
Datazione Fine del {{{fine del}}}
inizio del {{{inizio del}}}
Ambito culturale Post-impressionismo
Autore

Paul Gauguin

Altre attribuzioni
Materia e tecnica olio su tela
Misure h. 92,1 cm; l. 73,3
Iscrizioni
Stemmi, Punzoni, Marchi
Note
opera firmata

<span class="geo-dms" title="Mappe, foto aeree ed altre informazioni per Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.">Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. / {{{latitudine_d}}}, {{{longitudine_d}}} {{{{{sigla paese}}}}}


Collegamenti esterni

Gesù Cristo crocifisso, detto anche Cristo giallo, è un dipinto, eseguito nel 1889, ad olio su tela, dal pittore francese Paul Gauguin (1848 - 1903), conservato nell’Albright-Knox Art Gallery di Buffalo (USA).

Descrizione

Paul Gauguin, Autoritratto con Cristo giallo (1890 - 1891), olio su tela; Parigi, Musée d'Orsay

Soggetto

Nel dipinto, su uno sfondo di un paesaggio autunnale bretone in pieno sole con colori vivaci, dove prevalgono i gialli e rosso mattone, compaiono:

  • Gesù Cristo crocifisso è presentato come uno dei tanti crocifissi nei quali è facile imbattersi ancora oggi nelle chiese, nelle cappelle dei borghi rurali della Bretagna o nelle edicole devozionali lungo le strade di campagna.
  • Pie donne sono raffigurate come donne brètoni nei loro costumi tradizionali, inginocchiate in preghiera ai piedi del Crocifisso.

Note stilistiche, iconografiche ed iconologiche

  • Lo schema compositivo della figura di Gesù Cristo e il suo colore particolare venne ispirata a Gauguin da un Crocifisso ligneo policromo (tuttora in situ) collocato nella Cappella di Tremaldo, non lontano da Pont-Aven.
  • L'opera, come altri dipinti, venne realizzata da Gauguin con la tecnica del cloisonnisme, appresa dall'amico pittore Emile Bernard, che consiste nel contornare con un marcato segno nero cose e persone dipinte e nel riempire lo spazio così definito con il colore, a similitudine del cloisonné, impiegato nell'esecuzione delle vetrate gotiche, dove le piombature (cloison, ossia "divisione") circondavano le figure e gli elementi. La forte linea di contorno assume un valore espressivo contribuendo a mettere in risalto ciò che viene dipinto e, anzi, è sostitutiva degli elementi spaziali, recuperando così la bidimensionalità della pittura che fa a meno di ogni illusione prospettica, sia geometrica sia cromatica.
  • Il colore prevalente è il giallo: gialli sono i campi di grano e giallo è il corpo del Crocifisso. Pur essendo i colori reali (il giallo dei campi così come il rosso mattone degli alberi, e i colori degli abiti delle donne), vengono utilizzati in modo irreale; è per questo che in questo dipinto si parla di antinaturalismo.
  • La Crocifissione viene raffigurata dal pittore come un evento immerso nella quotidianità di una giornata nelle campagne della Bretagna: questa immagine fa rivivere nell'esperienza quotidiana il mistero del sacrificio come dimensione sacra della rinascita della vita.

Notizie storico-critiche

Dall'estate del 1886 al'autunno del 1889, Paul Gauguin soggiornò più volte nel piccolo borgo di Pont-Aven, in Bretagna, dove rimase affascinato dalla vita contadina e dai suoi costumi tradizionali, usanze e rituali, perpetuandoli in molti dipinti eseguiti in questo periodo, tra cui il Cristo giallo.

Il pittore fu particolarmente affezionato al Cristo giallo, tanto che non se ne separò fino alla morte, anzi, lo utilizzò come sfondo per un suo Autoritratto (1890 - 1891), attualmente conservato presso il Musée d'Orsay a Parigi.[1]

L'opera nel 1946 venne acquistata dall'Albright-Knox Art Gallery di Buffalo (USA).

Note
Bibliografia
  • Giorgio Cricco et. al., Itinerario nell'arte, vol. 3, Editore Zanichelli, Bologna 1999, pp. 645 – 646 ISBN 9788808079527
  • Anna Maria Damigella, Gauguin, col. "Art e Dossier", Editore Giunti, Firenze 2003, p. 28 - ISBN 97888090760929
  • Fiorella Nicosia, Paul Gauguin, Editore Giunti, Firenze 2003 - ISBN 9788809030596
  • Victor Segalen (a cura di), Gauguin, col. "I Classici dell'Arte", Editore Rizzoli-Skira, Milano 2003
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.