Mirabile Dictu

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Mirabile Dictu, espressione latina che significa "Meraviglioso a dirsi", è il nome del Festival Internazionale del Cinema Cattolico che si svolge a Roma, a partire dal 2010, per iniziativa della regista cattolica Liana Marabini[1].

Lo scopo del festival è quello di promuovere pellicole ispirate a "valori morali universali e modelli positivi"[2]. La rassegna è patrocinata dal Pontificio Consiglio della Cultura.

Vengono assegnati premi per il miglior film, per il miglior documentario, per il miglior attore, per il miglior cortometraggio e per la migliore regia. Al vincitore spetta il Pesce d'argento; la fattura del premo è legata al suo simbolismo cristiano.

Le edizioni già effettuate

2010

Nel 2010 il premio per il miglior film è andato a Désobéir (2009), di Joel Santoni; l'argomento è la storia di Aristides de Sousa Mendes, una suora che, durante la Seconda Guerra Mondiale, salvò numerosi ebrei emettendo visti per il Portogallo.

Miglior regista è risultato l'irlandese Paul Brady per il suo Janey Mary (2007), che narra dell'amicizia tra una bambina di cinque anni e un sacerdote agostiniano nelle strade di una affamata e depressa Dublino degli anni Quaranta del Novecento.

2011

Nel 2011 è risultato miglior film Duns Scoto (2010), di Fernando Muraca, sul noto teologo scolastico. Adriano Braidotti ha ricevuto il premio in qualità di miglior attore proprio per la sua interpretazione del protagonista.

Il premio per la migliore regia è andato a José Luis Gutierrez, per Marcelino pan y vino (2011), rifacimento del celebre libro Marcellino pane e vino.

2012

L'edizione del 2012 si terrà dal 2 al 5 luglio.

Note
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.