Pasqua a San Biagio Platani

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Pasqua a San Biagio Platani
S.BiagioPlatani FestaArchiPasqua 01.jpg
Arco di Pasqua visto dal basso
Riti della Settimana Santa
Processione
Festa locale
Commemorazione celebrata Risurrezione di Gesù Cristo.
Chiamata anche Festa degli Archi di Pasqua
Note
Stato bandiera Italia
Regione Stemma Sicilia
Provincia Agrigento
Comune San Biagio Platani
Località
Luogo specifico Corso Umberto I
Diocesi Agrigento
Periodo Primavera
Data
Data fine
Data mobile Domenica di Pasqua - quarta domenica di Pasqua
Data d'istituzione XVIII secolo
Organizzata da Pro Loco, Confraternite cittadine, Comune
Tradizioni religiose Processione
Tradizioni folcloristiche Realizzazione degli Archi di Pasqua
Tradizioni culinarie
Informazioni info@prolocosanbiagioplatani.it
archidipasquaturismo@tiscali.it
Collegamenti esterni
Sito web
Sito ufficiale del Forum Nazionale dei Giovani - Meraviglia Italiana

La Pasqua a San Biagio Platani (Agrigento) rievoca annualmente, dalla domenica di Pasqua alla quarta domenica di Pasqua, la resurrezione di Gesù Cristo con la tradizione degli Archi di Pasqua.

Storia

La tradizione degli Archi di Pasqua, unica nel suo genere, ha avuto origine nel XVIII secolo, quando la famiglia Joppolo, possidenti terrieri, visitando San Biagio Platani, durante il periodo pasquale, al fine di riscuotere tasse e gabelle, fu accolta in modo "trionfale" dai sanbiagesi.

A questa tradizione si deve l'istituzione delle due confraternite cittadine:

Descrizione

La suddivisione del borgo nelle due Confraternite non dà origine ad una rivalità caparbia, ma ad una competizione vivace ed appassionante, che si conclude la notte del Sabato Santo, quando ciascuna Confraternita allestisce la propria parte del Corso Umberto I.

Il lavoro di preparazione è molto impegnativo e comincia qualche mese prima della Pasqua, quando i membri delle confraternite si riuniscono per delineare i progetti da sottoporre alle rispettive assemblee. Una volta scelto il tema si passa alla fase operativa e logistica. Separatamente ed in gran segreto Madunnara e Signurara costituiscono dei sottogruppi ai quali viene affidato il compito di creare le meravigliose opere artistiche, che dalla mattina di Pasqua fino alla quarta domenica successiva, sono esposte lungo il Corso Umberto I.

Per la realizzazione di tali opere si utilizzano diversi materiali, propri della natura:

  • s'intessono con canne, salici e agave i pannelli del viale e dell'entrata;
  • si compongono i mosaici con cereali, vetro, pane e pasta;
  • si addobbano le nimpe (lampadari) con datteri, pane, pasta, corda e mais;
  • preziosi capitelli di pane.

Ogni anno, viene modificata l'estetica del Corso Umberto I, mentre resta invariata la struttura architettonica, che riproduce una chiesa, è costituita da:

  • entrata che rappresenta facciata;
  • viale raffigura la navata;
  • arco, opposto all'entrata, raffigura l'abside.

La parte più importante è costituita dagli archi centrali, origine storica della manifestazione, sotto i quali la mattina della domenica di Pasqua avviene l'incontro tra Statue di Gesù Cristo risorto e della Madonna, che rappresenta la resurrezione, la vittoria della vita sulla morte.

Ogni allestimento realizzato di volta in volta nel corso degli anni rappresenta un pezzo della storia di queste meraviglie e di San Biagio Platani, tanto che si è pensato di costruire il Museo degli Archi di Pasqua, per preservare e conservare i pezzi che sono stati protagonisti nella manifestazione nei vari anni.

Museo degli Archi di Pasqua

Il Museo degli Archi di Pasqua è stato istituito per conservare, valorizzare e promuovere la conoscenza di questa originale tradizione popolare.

L'itinerario museale, che si sviluppa in otto ambienti espositivi, propone i pezzi più interessanti che sono stati realizzati nel corso degli anni e rende partecipe il visitatore della storia degli Archi, della tradizione e della passione che le confraternite mettono nel realizzare tale manifestazione.

Riconoscimenti

Il Forum Nazionale dei Giovani ha riconosciuto l'evento, quale Meraviglia Italiana

Premio MeravigliaItaliana logo.png
Premio Meraviglia Italiana

Galleria fotografica

Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.