Template:Pagina principale/LiturgiaRA/Solennità Incarnazione

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
  • Epistola - Fil 4,4-9: Rallegratevi, il Signore è vicino.
    Pur carcerato e sotto minaccia di morte, Paolo invita i suoi cari Filippesi a una grande gioia, serenità e pace, perché il Signore è sempre vicino. Da questa fede l'impegno a vivere dentro il mondo, come faceva lui, valorizzando tutto il bene e il bello della vita. È la vera vittoria sul male, in attesa di quella definitiva.
  • Canto al Vangelo - cfr. Lc 1,38:
    Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola.
  • Vangelo - Lc 1,26-38a: Ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù.
    Con mirabile arte il racconto ricostruisce un avvenimento angelico-divino e umanissimo. In una cittadina della disprezzata Galilea e a una semplice e sconosciuta donna, rappresentante però la Gerusalemme messianica, giunge un misterioso e sorprendente messaggio di gioia. Maria stessa è sorpresa e rimane con le sue domande molto umane. Intuita alla fine la sua straordinaria vocazione - diventare il nuovo luogo della presenza di Dio! - ella si dispone a far da tramite alla Parola di Dio, al suo progetto per Israele e per tutte le genti. L'anima di Maria sia anche in noi.


Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.