Vicariato apostolico di Jolo

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Vicariato apostolico di Jolo
Vicariatus Apostolicus Ioloensis
Chiesa latina

[[File:{{{immagine}}}|290px]]
vicario apostolico Angelito R. Lampon, O.M.I.
Sede Jolo

sede vacante
Jolo

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea
Regione ecclesiastica {{{regione}}}
Nazione bandiera Filippine
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Vicari emeriti:

Parrocchie 5
Sacerdoti

12 di cui 1 secolari e 11 regolari
2.411 battezzati per sacerdote

18 religiosi 34 religiose
1.101.000 abitanti in 14.000 km²
28.937 battezzati (2,6% del totale)
Eretta 28 ottobre 1953
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Jolo, 7400 Sulu Province, Philippines

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2011
Chiesa cattolica nelle Filippine
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

Il vicariato apostolico di Jolo (in latino: Vicariatus Apostolicus Ioloensis) è una sede della Chiesa cattolica nelle Filippine. Nel 2010 contava 28.937 battezzati su 1.101.000 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Angelito R. Lampon, O.M.I.

Territorio

La diocesi comprende le province filippine di Sulu e Tawi-Tawi.

Sede del vicariato è la città di Jolo, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora del Monte Carmelo.

Il territorio è suddiviso in 5 parrocchie.

Storia

La prefettura apostolica di Sulu fu eretta il 28 ottobre 1953 con il decreto Quo melius della Sacra Congregazione Concistoriale, ricavandone il territorio dalla prelatura territoriale di Cotabato e Sulu (oggi arcidiocesi di Cotabato).

Il 12 luglio 1958 in virtù della bolla Ecclesia Sancta di papa Pio XII la prefettura apostolica è stata elevata a vicariato apostolico e ha assunto il nome attuale.

Il 1º agosto 2012 la cattedrale è stata colpita da una granata, attentato di cui si sospettano membri del gruppo terroristico Abu Sayyaf[1].

Cronotassi dei vescovi

  • Francis Joseph McSorley, O.M.I. † (1954 - 20 novembre 1970 deceduto)
  • Philip Francis Smith, O.M.I. † (26 giugno 1972 - 11 aprile 1979 nominato vescovo coadiutore di Cotabato)
  • George Eli Dion, O.M.I. † (28 gennaio 1980 - 12 febbraio 1999 deceduto)
  • Benjamin D. de Jesus, O.M.I. † (11 ottobre 1991 - 4 febbraio 1997 deceduto)
  • Angelito R. Lampon, O.M.I., dal 21 novembre 1997

Statistiche

La diocesi al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 1.101.000 persone contava 28.937 battezzati, corrispondenti al 2,6% del totale.


Note
Fonti
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.