Vicariato apostolico di Jolo

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Vicariato apostolico di Jolo
Vicariatus Apostolicus Ioloensis
Chiesa latina

[[File:{{{immagine}}}|290px]]
vicario apostolico Angelito R. Lampon, O.M.I.
Sede Jolo

sede vacante
Jolo

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea
Regione ecclesiastica {{{regione}}}
Nazione bandiera Filippine
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Vicari emeriti:

Parrocchie 5
Sacerdoti

12 di cui 1 secolari e 11 regolari
2.411 battezzati per sacerdote

18 religiosi 34 religiose
1.101.000 abitanti in 14.000 km²
28.937 battezzati (2,6% del totale)
Eretta 28 ottobre 1953
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Indirizzo
Jolo, 7400 Sulu Province, Philippines
Collegamenti esterni

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2011
Chiesa cattolica nelle Filippine
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

Il vicariato apostolico di Jolo (in latino: Vicariatus Apostolicus Ioloensis) è una sede della Chiesa cattolica nelle Filippine. Nel 2010 contava 28.937 battezzati su 1.101.000 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Angelito R. Lampon, O.M.I.

Territorio

La diocesi comprende le province filippine di Sulu e Tawi-Tawi.

Sede del vicariato è la città di Jolo, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora del Monte Carmelo.

Il territorio è suddiviso in 5 parrocchie.

Storia

La prefettura apostolica di Sulu fu eretta il 28 ottobre 1953 con il decreto Quo melius della Sacra Congregazione Concistoriale, ricavandone il territorio dalla prelatura territoriale di Cotabato e Sulu (oggi arcidiocesi di Cotabato).

Il 12 luglio 1958 in virtù della bolla Ecclesia Sancta di papa Pio XII la prefettura apostolica è stata elevata a vicariato apostolico e ha assunto il nome attuale.

Il 1º agosto 2012 la cattedrale è stata colpita da una granata, attentato di cui si sospettano membri del gruppo terroristico Abu Sayyaf[1].

Cronotassi dei vescovi

  • Francis Joseph McSorley, O.M.I. † (1954 - 20 novembre 1970 deceduto)
  • Philip Francis Smith, O.M.I. † (26 giugno 1972 - 11 aprile 1979 nominato vescovo coadiutore di Cotabato)
  • George Eli Dion, O.M.I. † (28 gennaio 1980 - 12 febbraio 1999 deceduto)
  • Benjamin D. de Jesus, O.M.I. † (11 ottobre 1991 - 4 febbraio 1997 deceduto)
  • Angelito R. Lampon, O.M.I., dal 21 novembre 1997

Statistiche

La diocesi al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 1.101.000 persone contava 28.937 battezzati, corrispondenti al 2,6% del totale.


Note
Fonti
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.