Arcidiocesi di Tucumán

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Arcidiocesi di Tucumán
Archidioecesis Tucumanensis
Chiesa latina

Cathedral tucuman2.JPG
arcivescovo metropolita Carlos Alberto Sánchez
Sede San Miguel de Tucumán

sede vacante
San Miguel de Tucumán

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea
Regione ecclesiastica {{{regione}}}
Tucu.GIF
Mappa della diocesi
Nazione bandiera Argentina
diocesi suffraganee
Añatuya, Concepción, Santiago del Estero
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Cariche emerite:

Luis Héctor Villalba
Parrocchie 47
Sacerdoti

143 di cui 89 secolari e 54 regolari
7.232 battezzati per sacerdote

74 religiosi 164 religiose 10 diaconi
1.112.000 abitanti in 10.679 km²
1.034.201 battezzati (93,0%% del totale)
Eretta 15 febbraio 1897
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Av. Sarmiento 895, 4000 San Miguel de Tucumán [Tucumán], Argentina
tel. (0381) 431-0617 fax. 422-6345

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2010 Scheda
Chiesa cattolica in Argentina
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

L'arcidiocesi di Tucumán (in latino: Archidioecesis Tucumanensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica in Argentina. Nel 2010 contava 1.034.201 battezzati su 1.112.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Carlos Alberto Sánchez .

Territorio

L'arcidiocesi comprende otto dipartimenti della provincia di Tucumán: Burruyacu, Capital, Cruz Alta, Famaillá, Lules, Tafí Viejo, Trancas e Yerba Buena. Inoltre comprende la parrocchia di Bella Vista nel dipartimento di Leales e la parrocchia di Tafí del Valle nel dipartimento omonimo.

Sede vescovile è la città di San Miguel de Tucumán, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora dell'Incarnazione.

Il territorio è suddiviso in 47 parrocchie.

Storia

La diocesi di Tucumán fu eretta il 15 febbraio 1897 con la bolla In Petri Cathedra[1] di Papa Leone XIII, ricavandone il territorio dalla diocesi di Salta (oggi arcidiocesi). Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Buenos Aires.

Il 20 aprile 1934 entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Santa Fe (oggi arcidiocesi di Santa Fe de la Vera Cruz).

L'11 febbraio 1957 è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Quandoquidem adoranda[2] di Papa Pio XII.

Il 12 agosto 1963 ha ceduto una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Concepción.

L'8 settembre 1969 ha ceduto un'altra porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della prelatura territoriale di Cafayate.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

Note
  1. Leone XIII (LA) Bolla In Petri cathedra, in Sanctissimi Domini nostri Leonis papae XIII allocutiones, epistolae, constitutiones aliaque acta praecipua, Vol. VI (1894-1897), Bruges 1897, pp. 257–263
  2. Pio XII (LA) Bolla Quandoquidem adoranda, AAS 49 (1957), p. 653
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.